XVI Edizione del Libro Possibile

«Si rinnova anche quest’anno l’atteso appuntamento del Libro Possibile e la città di Polignano torna ad essere il luogo prescelto da cui guardare il mondo. Perché questo è il potere dei libri: ci aiutano a guardare il mondo e a non averne paura, ad evolvere socialmente e intellettualmente. Forse, ad essere anche più felici»

Michele Emiliano, governatore di Puglia

«Il rapporto che ci lega a questa manifestazione, sempre rinnovata nella forma e nei contenuti, è un rapporto speciale, di crescita reciproca. (..) La nostra bellezza, d’altronde, è la cornice ideale per una manifestazione che di cultura e bellezza, tra le più prestigiose d’Italia. Vi ivitiamo  godere di quest’abbraccio tra due perle di bellezza»

Domenico Vitto, sindaco di Polignano

Ritorna con grande entusiasmo il Festival pugliese più acclamato degli ultimi anni: il Libro Possibile. Giunta alla sedicesima edizione, la kermesse quest’anno si terrà dal 5 all’8 luglio nella consueta e splendida cornice di Polignano a Mare. Come da prassi i vicoli, gli scorci e le piazze principali della cittadina del sud-barese si animeranno di una filiera di  incontri, presentazioni, reading e dibattiti, i cui temi spazieranno dalla politica alla letteratura, dall’attualità all’economia, delineando così un momento di riflessione collettiva impareggiabile. Il fil rouge  di quest’edizione in rosso è “L’uomo infinito“, interpretato con queste parole dal direttore artistico del Festival Rosella Santoro:«noi uomini siamo gli unici ad essere dotati di pensiero e immaginazione, due elementi che ci hanno fatto conoscere l’infinito, che ci hanno spinto a voler scoprire cosa c’è oltre quei limiti e, dunque, ci volgono verso il superamento di essi come obiettivo fondamentale. Questo obiettivo è uno dei fini della cultura, intesa come conoscenza, studio, sviluppo, in tutti gli ambiti: scientifici, tecnologici, artistici, geografici. Ogni pagina di ogni libro di ogni genere è simbolo del rapporto tra l’uomo e l’infinito»

La rassegna letteraria, nutrita di una serie di nomi d’eccezione, è stata presentata il giorno 19 giugno 2017 al Circolo Barion di Bari dalla Santoro. Si è venuti così a conoscenza dei protagonisti delle succitate serate estive: Francesco Cantone, Marco Travaglio, Roberto Saviano, Francesco Caringella e tantissimi altri. Agli “inserti letterari” si affiancheranno lo spazio enogastronomico Il Vino Possibile (7 ed 8 luglio) e la mostra delle opere di Man Ray nel meraviglioso Castello di Conversano (dal 17 luglio).
Durante la conferenza stampa non potevano mancare il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Polignano Domenico Vitto, il Presidente del Carnevale di Putignano il Sindaco di Conversano, l’ideatore del Teatro Casa di Pulcinella e l’assessore alla cultura di Polignano. Tutti loro  hanno avuto modo di complimentarsi pubblicamente per la portata strabiliante di questa manifestazione,  ritenuta molto più di un semplice festival.

Si tratta infatti di un vero e proprio inno alla Cultura e le quattro giornate di incontri costituiscono un poderoso strumento di diffusione del sapere dal “basso”.  I dibattiti condotti in piazza, con un pubblico variegato per passioni e preferenze, permettono a chiunque di accedere alla conoscenza, certamente non approfondita ma comunque universale. L’essenza dell’evento risiede quindi nell’essere un luminoso faro di speranza in una realtà sempre più tecnologizzata e votata alla svalutazione del libro. Promuovere la lettura – e con essa la bellezza del territorio pugliese in Italia e nel mondo – è la vera mission che da ben quindici anni il Festival persegue in collaborazione con l’associazione Artes, di cui Gianluca Loliva è Presidente. Ovviamente tutto questo non sarebbe possibile senza una fitta rete di collaborazione tra professionisti disparati, accomunati dal bisogno di incentivare l’emancipazione e il cambiamento con la forza della parola.

 

Francesca Rotondo

 

 

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: