Il vino… tra calice e pennello a Torre Lapillo

image (3)Chi l’ha detto che il buon vino rosso è destinato solo ad essere degustato? Che sia esso Primitivo di Manduria, Negroamaro, Salice Salentino o Nero di Troia può diventare una Gioia non solo per il palato ma anche per gli occhi!
E proprio mercoledì 13 Agosto dalle ore 20.30 andrà in scena presso l’Enoteca Torre Lapillo una Performance live di pittura col vino. Ad esibirsi, inebriando i sensi degli spettatori, la bravissima Arianna Greco, ideatrice nel 2012 dell’Arte Enoica, l’Arte di dipingere usando il vino. Una tecnica innovativa che ha conquistato il pubblico sia in Italia che all’Estero, portando la pittrice salentina ad esibirsi ad Hong Kong, a Milano, Verona e in occasione delle più prestigiose Fiere Vinicole Nazionali ed Internazionali.
Il vino, plasmato a colpi di pennello, darà vita a corpi di donna, tendendo ad ossidarsi col tempo e subendo così i cambiamenti cromatici che avverrebbero tranquillamente in Barrique e in Bottiglia. Un quadro che muta col tempo…alla stregua del ritratto di Dorian Gray di Wildiana memoria. Ad accompagnare l’esibizione una degustazione di vini rossi a cura del dott. Mangia, Enologo proprietario dell’Enoteca presso cui si svolgerà l’evento. Il pubblico verrà coinvolto in un percorso sensoriale da non perdere!
© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: