Vincenzo Purgatorio, Presidente Acli Puglia esprime solidarietà alla Cgil

Le Acli pugliesi manifestano il loro forte dissenso per queste aggressioni che mirano a ledere la tenuta della nostra democrazia

Il Presidente regionale delle Acli di Puglia, Vincenzo Purgatorio ha inviato una lettera al Segretario generale regionale della Cgil per quanto accaduto a Roma esprimendo solidarietà e dall’altro condanna una forma di violenza che ha raggiunto livelli incostituzionali. “In tutti noi c’è stata una forma di ribellione – ha asserito Purgatorio – e di profonda amarezza”. “L’attacco alla sede della Cgil rappresenta un atto di inaudita violenza – ha sottolineato il Presidente regionale – di stampo ideologico che è sfociato in squallidi atti di squadrismo”. Come ci ricorda Papa Francesco: “non è possibile che la lotta al Green Pass o al vaccino si trasformi in una guerra. È la cura la strada maestra che conduce alla pace ed è il contrario dell’indifferenza, dello scarto, del violare la dignità dell’altro”. “Le Acli di Puglia ci sono – ha ribadito Purgatorio – manifestano il loro forte dissenso per queste aggressioni che mirano a ledere la tenuta della nostra democrazia, dando voce a tutti quei cittadini che credono nella nostra Nazione e sono fedeli ai principi Costituzionali”. “Siamo vicini a tutti i presidi territoriali e nazionali della Cgil – ha detto il Presidente Acli Puglia – per questo inaccettabile attacco che lede i principi democratici”. “Siamo nelle istituzioni e con le istituzioni e diciamo basta a questa incresciosa minaccia, che respingiamo con forza e determinazione”. Vincenzo Purgatorio ha concluso così la sua presa di posizione sui gravi fatti di Roma e ha annunciato che le Acli di Puglia aderiranno alla manifestazione indetta per sabato 16 ottobre a Roma.

Comunicato stampa

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: