[VIDEO] Al Liceo Classico “Socrate” di Bari conferenza sul centenario dell’incendio della città di Smirne

Si è tenuto lunedì 6 gennaio 2022 presso l’auditorium del Liceo Socrate di Bari, l’atteso incontro sul tema della Catastrofe dell’Asia minore in occasione della ricorrenza del centenario del drammatico sradicamento delle popolazioni elleniche e dell’epilogo del genocidio degli armeni.

All’iniziativa, voluta dalla direzione di Bari dell’Istituto Ellenico di Cultura e supportata dall’Istituto Storico “Don Policarpo Scagliarini” con sede nel Villaggio Trieste di Bari, hanno partecipato le terze liceali accompagnate dai loro docenti.

Dopo il saluto della prof.ssa Santa Ciriello, dirigente scolastico del Liceo Classico Socrate di Bari, il Presidente dell’Istituto Ellenico di Cultura, dott. Nikos Frangos, impossibilitato a partecipare perché all’estero, ha portato il suo saluto ed i suoi ringraziamenti per l’opportunità che il Liceo barese ha concesso, inviando un videomessaggio al termine del quale ha auspicato una futura collaborazione mettendo a disposizione la rete di contatti che l’ICE ha sia in Italia che in Grecia. A questi saluti sono seguiti quelli di Franco Tedesco dirigente del Comitato Villaggio Trieste avente come scopo quello di preservare la memoria storica dei profughi della seconda guerra mondiale, tuttora residenti in Bari nel Villaggio Trieste

L’avv. Paolo Scagliarini ha quindi tracciato sommariamente la storia plurimillenaria della città di Smirne, soffermandosi in particolar modo sul quinquennio 1918 – 1923 e sui Trattati di Sevres e Losanna che, successivamente alla carneficina ed alla distruzione della Città di Smirne, portarono allo sradicamento di circa 2.000.000 di greci. L’avv. Scagliarini si è pure soffermato sull’operosa quanto numerosa presenza degli italiani in quella città.

E’ seguito l’intervento di Antonio Scagliarini il quale ha parlato della propria esperienza di vita profugo per ben due volte, prima da Smirne dov’è nato, e poi da Rodi Egeo nel 1946. Antonio Scagliarini, presidente dell’Istituto Storico “don Policarpo Scagliarini” ha invitato gli astanti a visitare la sede ed in particolare l’emeroteca che conta ben 20.000 giornali da fine ‘800 fino agli anni ’60.

Sono quindi seguite le domande degli studenti, interessati a questo squarcio di storia europea poco nota ma molto importante per comprendere talune criticità dei tempi nostri

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: