“Tra i vicoli della mente”: festival culturale a Noci

 

Sabato 17 e domenica 18 settembre 2016 dalle 17.30 alle 23 nel centro storico di Noci si terrà la prima edizione del festival “Tra i vicoli della mente”, organizzato dall’associazione Vivere d’Arte Eventi, presieduta da Gabriele Zanini, in coordinamento con l’associazione Noci My Destination e il Parco letterario Formiche di Puglia; con la collaborazione di altre realtà associative del territorio, tra cui l’associazione Young Noci, la Pro Loco, i Presìdi del Libro di Noci.

Per il weekend sopra indicato sono quindi previsti dibattiti, incontri culturali con autori, performance musicali e artistiche attorno alla inesauribile questione della natura umana; l’obiettivo del festival risiede infatti nel far dialogare approcci differenti alla comprensione di questa: da quello psicologico a quello artistico, da quello politico a quello religioso, da quello musicale a quello letterario.

Questo festival antropologico punta quindi al tempo stesso sia a prendere le distanze dall’uomo per guardarlo attraverso queste differenti finestre sia al rimanere ancorato all’umanità nel perenne desiderio di ricerca del senso di quest’ultima, nei termini delle possibilità che conseguono dall’essere uomini.

Questa prima edizione di questo festival si pone dunque il duplice obiettivo di realizzare una promozione turistica del territorio e di attuare un’aggregazione sociale, sensibilizzando il pubblico all’idea di cultura come strumento di emancipazione umana, nell’ottica di una narrazione corale dell’identità territoriale e di comprensione e integrazione dell’alterità.

 

Gli eventi in programma si svolgeranno in quattro location all’interno del centro storico e saranno tutti ad ingresso gratuito: piazza Plebiscito, largo Torre, il largo antistante la chiesa del Carmine e il largo di via Spirito Santo.

 

Sono più di 20 gli autori che dialogheranno con giornalisti, psicologi e insegnanti sul tema dell’alterità, in una dimensione per cui la conoscenza dell’altro da sé è imprescindibile per la ricerca del senso dell’umanità e quindi per un’effettiva realizzazione dell’emancipazione umana. Per l’incontro di chiusura di domenica è prevista la partecipazione di Sharif Lorenzini, presidente della comunità islamica di Bari, e di un sacerdote, don Donato Liuzzi, che dialogheranno sul rapporto tra cattolicesimo e Islam. L’angolo dedicato alla musica vedrà come protagonisti il gruppo Os argonautas, la cantautrice pugliese Rita Zingariello e il gruppo Cafè Klez.

Silvia Di Conno

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: