Torna Capri Hollywood tra attori, registi e produttori internazionali

6ecdb20bd12d0ff2407c383bc1e7c433-jpg_997313609Tra Natale e Capodanno, come da tradizione, si accendono i riflettori e si srotolano i tappeti rossi per la 21esima edizione del Capri, Hollywood – The International Film Festival, che si apre il 27 dicembre con il coro delle Voci bianche del San Carlo nella celebre piazzetta e con l’arrivo della prima grande star internazionale, Helen Mirren. Il festival, prodotto e fondato da Pascal Vicedomini, vede protagoniste circa 100 proiezioni gratuite fino al 2 gennaio nelle sale dell’isola che proporranno tra i migliori titoli internazionali ed italiani, tra anteprime e rassegne. Madrina sarà la modella irpina Raffaella Modugno.

Il lungo elenco degli ospiti attesi comprende i registi Paolo Genovese (Miglior sceneggiatura e film dell’anno con “Perfetti sconosciuti”), Rolando Ravello, Edoardo De Angelis (Cult movie dell’anno per “Indivisibili”), Fariborz Kamkari (“Cult Documentary dell’anno” per “Acqua e Zucchero: Carlo Di Palma i colori della vita”) e gli attori Massimiliano e Gianfranco Gallo. Saranno presenti inoltre il regista irlandese Jim Sheridan con l’anteprima di “The Secret Scritture”, l’attrice francese Elsa Zylberstein con  “Un + Une” di Claude Lelouch, l’inglese Tony Sebastian (“Trono di spade”) rivelazione dell’anno insieme alle gemelle Marianna e Angela Fontana (“Indivisibili”), “Capri Golden Future” Leonardo Cecchi e a Eleonora Gaggero (“Alex & Co”) e l’attrice  Kseniya Rappoport con l’anteprima di  “Queen of Spades”.

Un premio alla carriera verrà consegnato a Lello Arena, il ‘Capri Cult – Mediterraneum Award’ a Enzo Avitabile che festeggia 35 anni di musica e all’attrice Cristina Donadio, oltre al già annunciato Premio Patroni Griffi a Gianfranco e Massimiliano Gallo e al “Kids Global Icon Music Award” al rapper Clementino. Verrà assegnato il Legend Award all’attrice Premio Oscar Helen Mirren (che accompagnerà “Collateral Beauty”) e al  regista Taylor Hackford (“The Comedian”, film inaugurale). L’autore inglese Stephen Frears (“Philomena”) ritirerà il premio “Migliore regista europeo del 2016” per il film “Florence” con una Meryl Streep da Oscar mentre l’imprenditore indipendente Usa  Bill Mechanic, riceverà il “Capri Award – Produttore dell’anno” per “Hacksaw Ridge” di Mel Gibson.

Dopo il premio ricevuto ad Anacapri nel 2014 per “Sacro Gra”, il regista Gianfranco Rosi tornerà sull’Isola campana con il docu-dramma “Fuocoammare” (già vincitore dell’EFA Award 2016, dell’Orso d’oro a Berlino e in corsa per l’Oscar per il miglior documentario). Per lui, che sarà accompagnato dal medico di Lampedusa Pietro Bartolo e da Donatella Palermo (Produttore italiano dell’anno), due “Capri Awards” molto importanti, “Miglior documentario” e “Migliore film europeo del 2016”.

Ilaria Sinopoli

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: