Sulle tracce dell’evoluzione umana

Presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, una conferenza sui progressi della paleoantropologia

Homo heidelberegensisOggi, martedì 4 novembre, alle ore 17,10 nell’Aula Magna dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, Giorgio Manzi, professore associato alla Università La Sapienza di Roma e direttore del Museo di Antropologia “G. Sergi” (Roma) illustrerà l’argomento dal titolo “Sulle tracce dell’evoluzione umana”, progettato dal Istituto Scienza e Fede.
La disciplina scientifica sulle nostre origini, la paleoantropologia, si è fortemente aggiornata negli ultimi dieci anni: sono stati identificati molti nuovi fossili, sono successi grandi mutamenti nella maniera di osservare questi risalti e fondamentali sviluppi sul fronte metodologico. Più di ogni altra cosa, si è passati da una confortante spiegazione lineare del fenomeno evoluzione – la rappresentativa passerella di scimmie, scimmioni bipedi e umani – a una concezione molto più organizzata, più prossima all’impianto e ai sistemi della biologia evoluzionistica.
Ripercorrere le fasi basilari degli sviluppi della paleoantropologia, dai suoi primordi – verso la metà dell’800 – fino ad ora, può agevolare l’avanzare nel campo già molto ampio delle nozioni sul passato remoto di Homo sapiens. Nel corso dell’incontro, Giorgio Manzi esporrà un percorso meraviglioso che comincia dai primati per centralizzare su un gruppo di scimmie antropomorfe bipedi che, all’inizio del Pliocene, iniziò in Africa il cammino evolutivo che ha dopo dato origine alla nostra specie. Si argomenterà delle origini del nostro “cespuglio” evolutivo, dell’emergere del genere “Homo”, e dell’apparizione di Homo sapiens, la specie destinata ad imporre il proprio dominio sulla terra. In pratica, Manzi approfondirà principalmente un tratto intermedio dell’evoluzione umana, che riguarda la specie che fu probabilmente ancestrale sia ai Neanderthal che all’umanità moderna, cioè Homo heidelberegensis.

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: