Questa sera a Noicattaro, la Cena in Bianco

altamura cenaA Noicàttaro il 18 settembre in via Console Positano, grazie all’energia ed alla passione dell’organizzatore Giacomo Innamorato, nasce la prima edizione del long-mob “Cena in Bianco Unconventional Dinner”. La magica cittadina pugliese diventerà per una sera una camera da pranzo a cielo aperto dove i nojani e gli ospiti provenienti da Molfetta, Rutigliano, Mola, Bari e Conversano saranno attori di una pièce a tavola unica ed affascinante.

Ma chi e cosa sta facendo scendere in strada per tutta l’Italia a pranzare la gente di ogni età con al seguiti tavolo, vivande, piatti e sedie?

Antonella Bentivoglio d’Afflitto, torinese di origini napoletane, direttore creativo, esperta visionaria di comunicazione e di social media, ci ha creduto, l’ha sognata, pensata per bene, voluta, creata. È partita da Torino nel 2012 con una camera da pranzo a cielo aperto davanti a Palazzo Reale per poi diffondere l’idea grazie ad instancabili partner che si sono proposti per idearla da nord a sud. In poco più di 24 mesi una vera Cena in Bianco Unconventional Dinner “mania” ha invaso candidamente le piazze e le strade più suggestive dello stivale, svelando con una Unconventional Dinner, in luoghi ogni volta diversi, un modello di convivialitá, di socialità, di vivere la strada e il territorio alternativo e affascinante. Migliaia le persone che hanno accolto la proposta e sono scese in strada con il loro tavolo da pranzo, piatti e sedie per mangiare tutti insieme rendendo unica la loro città che nelle immagini magiche viaggia attraverso il web.

Ad oggi, infatti, sono 89 le città che hanno deciso di portare avanti l’iniziativa aderendo al progetto “Cena in Bianco Unconventional Dinner”, un’idea che è un format, una manifestazione con marchio registrato da Antonella Bentivoglio d’Afflitto, la sua instancabile ideatrice. «L’idea di mettere tante persone a cena sotto le stelle in un luogo pubblico mi è venuta due anni fa nel 2012 – spiega l’ideatrice -. Avevo voglia di realizzare qualcosa che fosse della gente e per la gente. In un momento in cui la crisi ci sta attanagliando, abbiamo bisogno di fare cose semplici, di stare insieme ma anche di sognare e distrarci realizzando sogni un po’ speciali. Volevo che la cena prendesse vita da Torino, la mia città, per poi diffondersi per generare una squadra di partner uniti solo da un comune intento e da nessuna forma associativa o di business. Volevo provare a portare la gente a pranzare per la strada e a farla parlare di molti luoghi incantevoli di questa Italia e, nel contempo, creare una squadra di persone da nord a sud unita intorno all’idea del social eating e della tradizione a tavola per strada».

Il format è semplice: tutti possono partecipare, grandi e piccini, in maniera totalmente gratuita, è necessario portare tutto da soli, vestirsi di bianco, organizzarsi con tavoli, sedie, cibo, tovaglie, piatti, bicchieri (vietata la carta e vietata la plastica!) e, naturalmente, far partire il passaparola!

L’iniziativa che viene sempre lanciata sui social media e attraverso il Blog ufficiale http://unconventionaldinner.blogspot.it  si basa si 5 regole base,  “5 grandi E”: Etica, Estetica, Educazione (civica), Eleganza, Ecologia.

I 300 partecipanti si ritroveranno in via Console Positano a partire dalle 18 per montare ed apparecchiare i tavoli e alle 21 si inizierà a cenare tutti insieme. Per accedere sulla strada si potrà arrivare da via Carmine e da via Telegrafo resa pedonale per l’occasione. La cena in bianco nojana sarà allietata da musica dal vivo e musica jazz di sottofondo. Nel corso dell’evento, inoltre, sarà premiato Vito Latrofa, campione nazionale di kickboxing.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: