Personaggi illustri di Bari: Renato Dell’Andro

Per conoscere Bari e la sua storia attraverso i personaggi che hanno dato lustro alla città

Renato_DellAndroRenato Dell’Andro (Bari, 31 luglio 1922 – Bari, 29 ottobre 1990) è stato un giurista, accademico, politico e magistrato. È stato giudice costituzionale dal 1985 al 1990.

È stato professore ordinario di diritto e procedura penale, sindaco di Bari dal 1959 al 1961, deputato dal 1963 al 1985, otto volte sottosegretario e parlamentare europeo.

È stato deputato ininterrottamente dalla IV alla IX legislatura della Camera dei deputati (1963-1985) per la Democrazia Cristiana.
Ha fatto parte di molte commissioni della Camera tra cui:

Commissione Affari costituzionali nella IV legislatura;
Commissione Giustizia dalla IV alla IX legislatura ricoprendo anche l’incarico di segretario da gennaio 1964 a giugno 1968 e di vicepresidente da luglio 1972 a luglio 1973;
Giunta delle elezioni nella VI (fino a luglio 1973), VIII e IX legislatura ricoprendo anche l’incarico di presidente da luglio 1979 a luglio 1985;
Giunta per le autorizzazioni a procedere in giudizio nella IV legislatura come segretario e nella V legislatura (fino a dicembre 1968) come presidente;
Commissione inquirente per i procedimenti d’accusa nella IV, V (fino settembre 1968) e VI legislatura (fino a luglio 1973);
Commissione bicamerale d’inchiesta sul disastro del Vajont nella IV legislatura.

È stato inoltre sottosegretario alla Giustizia dal 13 settembre 1968 al 27 marzo 1970 nei governi Leone II, Rumor I e Rumor II e dal 28 novembre 1974 al 20 marzo 1979 nei governi Moro IV, Moro V, Andreotti III e Andreotti IV nonché sottosegretario alla Pubblica istruzione dal 12 luglio 1973 al 14 marzo 1974 nel governo Rumor IV.

È stato eletto giudice della Corte costituzionale dal Parlamento in seduta comune il 23 luglio 1985 e ha giurato il 29 luglio 1985. È cessato dalla carica il 29 ottobre 1990.

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: