OMS: il caffè non è cancerogeno, le bevande eccessivamente calde sì

1448901150_Tisane-evidenza-1280x628L’OMS informa che ormai il caffè non può essere più considerato cancerogeno per l’organismo umano, al contrario delle bevande troppo calde, responsabili del rischio di insorgenza di cancro all’esofago.

Negli scorsi mesi infatti la IARC (International Agency for Research on Cancer) ha infatti rivisto i dati relativi alle ricerche effettuate sul caffè, così come sulle bevande calde, per comprendere se effettivamente potessero ancora essere considerate sostanze cancerogene e a quale livello. Secondo le prime informazioni, il gruppo di ricerca dell’Organizzazione mondiale della sanità è giunto alla conclusione che il caffè di per sè è declassabile, mentre le bevande calde no. Infatti, esiste un link diretto tra il consumo di bevande molto calde e lo sviluppo del carcinoma dell’esofago : i risultati parlano di un rischio doppio in caso di temperature tra i 60 e i 65°C e di otto volte superiore quando superano i 65°C ma, fortunatamente, raramente sorseggiamo bevande a simili temperature. Oppure se siamo grandi bevitori di the all’inglese, qualche chiacchiera in più prima di sorseggiare fa bene al corpo, e anche al cuore.

Francesca Morga

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: