“Le Olimpiadi del Nonno 2014” dal 2 al 9 luglio 2014

olimpiadi del nonno2Fervono i preparativi e gli allenamenti di OLTRE CENTO DISABILI E ANZIANI ospiti in ben OTTO STRUTTURE SOCIO SANITARIE per la  preparazione a “LE OLIMPIADI DEL NONNO 2014”,  manifestazione ludico – sportiva  a sfondo sociale.

Il giorno 2 luglio 2014 la CERIMONIA DI APERTURA de “LE OLIMPIADI DEL NONNO 2014”, patrocinate gratuitamente da Università degli Studi di Bari, Regione Puglia, Provincia di Bari, Coni Puglia, Corso di Laurea in Scienze Motorie, Comitato Italiano Paralimpico, Asl Bari, Fondazione Pietro Mennea, Cus Bari. Special Olimpycs Italia, Azienda Policlinico di Bari, Fiera del Levante, Tele Norba, Comune di Modugno, Ambito Sociale Bari 10.

OSPITE D’ONORE della manifestazione il celebre CAMPIONE DEL MONDO E OLIMPIONICO KLAUS DIBIASI che ha condiviso con grande disponibilità e altruismo il progetto.

LE OLIMPIADI DEL NONNO si svolgeranno dal 2 al 9 luglio 2014, presso gli ampi spazi all’aperto della “Cavallino Hotel” di Modugno.

Grazie alla volontaria disponibilità di molti Operatori del settore Welfare delle Strutture partecipanti saranno coinvolti Anziani affetti da demenze, Giovani disabili e le loro Famiglie.

Le gare sono tutte ispirate ai GIOCHI OLIMPICI: Tornei di Calci di Rigore, Pallamano, Fioretto a Squadre, Tiro al Canestro, Tiro a Segno, Percorso ad Ostacoli,  Staffetta.

Quest’anno oltre alla Cavallino Hotel parteciperanno con i loro “atleti” le seguenti strutture :

Rssa Apelusion di Bari,

Centro Diurno Massimo di Bari,

Rssa Cecilia Ventricella di Altamura,

Centro Diurno Auxilium di Acquaviva della Fonti,

Rssa La Fenice di Altamura,

Rssa Regina Pacis di Monopoli,

Rssa Domus Maxima di Casamassima.

 

L’evento, giunto alla sua QUINTA EDIZIONE, è promosso dai Servizi Socio Educativi e di Animazione Professionale della RSSA PROTETTA CAVALLINO HOTEL e si conferma uno straordinario esempio di integrazione sociale e di esaltazione della CENTRALITA’ DELLA PERSONA che rende gli Ospiti e le Famiglie protagonisti del loro tempo, suscitando emozione e benessere psicofisico.

“LE OLIMPIADI DEL NONNO”, sin dalla sua prima edizione con l’indimenticabile Pietro Mennea, hanno riscosso grande consenso istituzionale e scientifico per la loro creatività e per la valenza socio sanitaria. Infatti, pur trattandosi di gare sportive amatoriali, per mesi, vedono persone in condizioni di NON AUTOSUFFICIENZA,  impegnate in attività motorie, sociali e psicologiche, utili alla preparazione dei Giochi.

A partire da quest’anno il progetto de LE OLIMPIADI DEL NONNO che vede il coinvolgimento di medici, psicologi, fisioterapisti, infermieri, educatori, animatori professionali, assistenti sociali e personale OSS,  sono oggetto di studio scientifico a cura di dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, Dipartimento di Scienze Mediche di base, Neuroscienze e organi di Senso U.O. di Neurologia, del Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive e dell’APS Sportivamente – Servizio di Psicologia dello sport (Bari) nella persona del suo Presidente la dott.ssa Ilaria Fischietti.

Nel programma, disponibile sul sito www.casadiriposocavallino.it, sono previsti, oltre alle Gare, anche momenti di approfondimento scientifico e professionale dedicato ai “care givers” che quotidianamente assistono persone disabili. In questa direzione, il giorno 8 luglio alle ore 16,00 si terrà nella SALA CONVEGNI della CAVALLINO HOTEL un WORKSHOP dedicato a professionisti del settore welfare, su: “La valenza della presa in carico e della continuità assistenziale” con  la partecipazione di illustri docenti universitari nel campo delle neuroscienze, che onoreranno l’evento con la loro presenza. Con l’occasione la Cavallino Hotel metterà a disposizione una BORSA DI STUDIO  in favore di uno studente neo laureato che si è particolarmente impegnato nello studio delle malattie neurodegenerative.

 

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: