Nuova ondata di calore: alcuni consigli utili per difendersi dal “fuoco” estivo

caldo-africano

Una nuova ondata di calore è pronta per accendere le nostre giornate di luglio, minacciando colpi di calore da non sottovalutare. Molte città, infatti, sono ancora da bollino rosso con costanti temperature dai 35°in su (Milano, Torino, Firenze..), ed elevati tassi di umidità.

Ecco alcuni consigli utili:

1) NON MANGIARE SALATO: 

Il sodio è fondamentale per la vita umana, interviene nelle principali attività biochimiche dell’organismo, regola la permeabilità delle membrane cellulari e, insieme al potassio, l’equilibrio idrico (ritenzione o eliminazione dei liquidi). Il sale è un potente elettrolita: è coinvolto nella contrazione muscolare e nella conduzione nervosa. Se sottoposti ad intensa attività fisica e sudorazione, la perdita di cloruro di sodio e altri sali minerali provoca perdita di tono, indebolimento e crampi muscolari, quindi, solo in questi casi, reintegrarlo immediatamente in piccole quantità. Tuttavia va generalmente evitato in quanto trattiene liquidi.

2) NON ASSUMERE ALCOLICI : 

Gli alcolici non sono una buona soluzione con il caldo torrido perché disidratano. L’alcol, infatti, per essere metabolizzato richiede grandi quantità di acqua. Preferire quindi l’acqua alle bevande alcoliche o zuccherate: normalmente si consiglia di bere 8 bicchieri d’acqua al giorno, ma d’estate bisogna compensare la perdita di liquidi dovuta alla sudorazione, quindi si consiglia di berne almeno 10.

3) PREFERIRE LE ZONE VENTILATE:

Un ventilatore permette comunque di attenuare la percezione del caldo poiché il movimento dell’aria accelera il processo della dispersione del calore corporeo attraverso il sudore.

4) RINFRESCARE LA PELLE USANDO ACQUA TIEPIDA:

Evitare le docce gelate perchè la differenza di temperatura affrontata in modo repentino può procurare diversi disagi (da una sensazione di mal di testa a problemi all’apparato digerente). Inoltre l’acqua fredda può non darci una sensazione duratura di freschezza: infatti, appena usciti da bagno o doccia, si percepirà nuovamente la differenza di temperatura e il senso di calore. Mentre una doccia o un bagno tiepido faranno sì che, una volta usciti dall’acqua, la differenza di temperatura sia minore e quindi la sensazione di fresco perdurerà più a lungo. Docce frequenti possono servire per rinfrescare la pelle e ridurre la temperatura corporea.

5) PREFERIRE ABITI CHIARI: 

Gli abiti chiari, infatti, specie di materiali come cotone e lino, riflettono i raggi solari invece di assorbirli, evitando il surriscaldamento e l’elevato sudorazione. Consiglio approvato anche dal Comune di Bari che, come stagione estiva, domani 16 luglio 2015 organizzerà una serata all’insegna del “bianco”, in cui sarà possibile cenare lungo Corso Vittorio Emanuele con abbigliamento esclusivamente bianco, armati di tavoli, sedie, posate, piatti e tutto quanto il necessario per svolgere una cena. Al termine, il luogo sarà lasciato pulito come ritrovato. 

Una bella iniziativa quella della città di Bari, di unire freschezza e convivialità in una calda serata d’estate!

Francesca Morga

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: