Napolitano al Papa “È necessario un deciso sforzo nella lotta alla criminalità”

Visita di stato del Papa al Presidente della RepubblicaIl presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in una lettera inviata a Papa Francesco in occasione della 48.ma Giornata mondiale della Pace ha scritto: “È necessario un deciso sforzo nella lotta alla criminalità nelle sue svariate forme, dallo sfruttamento della prostituzione alla pratica del lavoro nero, dalla corruzione al traffico di esseri umani”.
Già nel suo discorso di fine anno, il Presidente della Repubblica aveva messo in risalto l’urgenza di avversare l’indifferenza globale accusata con forza da Papa Francesco. Napolitano torna sull’argomento nella lettera spedita al Pontefice in occasione della Giornata mondiale della Pace. La globalizzazione, sostiene Napolitano approvando l’invito del Papa in questo senso, deve essere convertita in una forza reale di solidarietà. Colmare le disuguaglianze economiche e le divergenze sociali esistenti, rileva Napolitano, è incarico principale della politica che dovrebbe concentrare particolare impegno a lavoro e istruzione. Similmente risoluto, dà rilievo il Presidente, deve essere l’impegno nel conflitto alla criminalità nelle sue svariate forme: sfruttamento della prostituzione, lavoro nero, corruzione, traffico di esseri umani. Napolitano esamina in seguito che alcune considerazioni incluse nel messaggio del Papa, non a caso, sono al centro dell’agenda politica nazionale ed europea: a iniziare dalla questione dell’accoglienza per migranti e richiedenti asilo, sul quale Papa Francesco ha sempre richiamato l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale. Concludendo, il capo dello Stato condivide l’ammirazione e la riconoscenza del Papa per il lavoro delle tante associazioni di volontariato, sia religiose sia aconfessionali, operose in questi ambiti, spesso a costo di grandi rinunce personali da parte dei loro aderenti.

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: