L’umanità torna in scena con le sue emozioni

presso il Teatro Team di Bari

SGUARDI IN ATTO con cinema, musica, danza

Evento a cura della Fondazione E.P.A.S.S.S.

Giovedì 16 dicembre ore 17.30

Non è stato semplice, dopo tante difficoltà dovute ai lunghi periodi di lockdown e di restrizioni, tornare a vivere la normalitàdichiara Vincenzo Purgatorio, Amministratore delegato della Fondazione  E.P.A.S.S.S.e organizzare un evento che raccoglie tantissima umanità,  esprime la sfrenata voglia  di tornare sul palcoscenico, per tenersi per mano, aggiungere valore alla nostra esistenza,  insieme ai nostri ragazzi, che sono stati i più colpiti dalle limitazioni imposte dal Governo italiano“. “Lo faremo per riprenderci i nostri spazi– ha continuato Vincenzo Purgatorio – per vivere la libertà dell’espressione, attraverso i linguaggi della musica,del cinema, della danza,  per ridare voce agli ultimi che per noi, con la centralità dell’uomo, hanno il posto privilegiato in questa società“.  “Invito pertanto i rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni, delle famiglie, tutti gli associati Acli,  a partecipare ad un evento cheha concluso  L’ Amministratore Delegato E.P.A.S.S.S.darà la giusta importanza a chi forse è stato dimenticato, ma che oggi, attraverso la nostra iniziativa, trova finalmente la sua migliore collocazione“.

SGUARDI IN ATTO con cinema, musica, danza non sarà il solito evento, ma raccoglierà pezzi di umanità che attraverso un lavoro di squadra, un lavoro sinergico e di piena collaborazione, tra diversi mondi, troverà armonia, condivisione, genererà emozioni per guardare tutti nella stessa direzione. E per vivere tutti insieme la preparazione al Santo Natale e promuovere la festa del cuore e della amicizia, tra chi la vita ha tolto qualcosa e chi è stato più fortunato. Si tutti insieme per ripartire e volersi più bene.

È con questo spirito che la fondazione E.P.A.S.S.S., in prossimità delle festività natalizie, ha scelto di promuovere una serata di festa e condivisione.

SGUARDI IN ATTO è il titolo dell’iniziativa promossa da Fondazione E.P.A.S.S.S., con il coordinamento artistico di Franco Ferrante e con il patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Bari, in programma giovedì 16 dicembre presso il Teatro Team di Bari a partire dalle ore 17.30.
Gli atti sono azioni artistiche che nel corso della serata si passeranno il testimone. Tre momenti, tre linguaggi, tre sguardi: Cinema, Musica e Danza. Tre atti, appunto, per tracciare una linea emotiva che ci avvicini e ci permetta di guardarci da un altro punto di vista, di abbracciarci attraverso gli Sguardi e riscoprirci interi e completi grazie agli altri.
Sul palco del Teatro Team, in apertura, alla performance della Compagnia Menhir Danza con la direzione artistica di Giulio De Leo, in cui i danzatori Vanessa Cokaric e Antonio Savoia interpreteranno un progetto coreografico di Marina Peschetola, seguirà il concerto dei Cantautori del Mediterraneo, I Radiodervish con le loro sonorità e le loro canzoni multiculturali a far da ponte tra il Mediterraneo e l’Oriente.
La serata sarà poi occasione per la presentazione in anteprima del corto omonimo della manifestazione, Sguardi, prodotto dalla Fondazione Epasss, con Franco Ferrante e Riccardo Spagnulo, la regia di Lidia Bucci e la produzione esecutiva di Zima Film. Il corto nasce da un’idea di Franco Ferrante e di Lidia Bucci. La storia è quella di un uomo che vive la sua routine lavorativa e personale, fatta di incontri previsti o casuali. Chi lo osserva però, probabilmente ci sta raccontando un’altra storia. La vicenda narrata con le immagini vuole essere uno spunto di riflessione sulle vite che viviamo, le nostre, e quelle che attraversiamo negli occhi di chi ci guarda vivere.
La serata sarà ricca di molte altre sorprese emozionanti per il pubblico presente, al fine di sospendere per qualche ora un tempo di affanni e preoccupazioni e lasciare posto alla bellezza e alla sua cura. Per guardare con occhi diversi le cose semplici e normali e riscoprirle straordinarie. Tutti insieme.


Uff. Stampa Stefania Cardo

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: