Laura&Paola e il ritorno del varietà

Laura-Pausini-Paola-Cortellesi-1-420x505II promo che si succedevano in questi giorni sulla rete ammiraglia ci presentavano Laura Pausini e Paola Cortellesi alla gogna dei volti di Rai 1. Antonella Clerici, Carlo Conti, Milly Carlucci, Gigi Marzullo fino a Francesco Giorgino che sentenziavano «Non ce la faranno mai». E quando a ripetere gli “scongiuri” sono le colonne portanti della televisione il rischio che la profezia si avveri è dietro l’angolo.

Ma Laura Pausini e Paola Cortellesi sono riuscite nella più grande impresa tentata in televisione negli ultimi cinque anni. Dopo “Il più grande spettacolo dopo il week-end” di Rosario Fiorello, “Laura&Paola”  hanno resuscitato il varietà dei bei tempi con la maestria che le contraddistingue. Riportare in vita un genere che sembrava destinato all’estinzione, a detta degli scettici il two woman show Mina-Carrà, stile “Mille luci”, non ha più ragione di esistere, perché lento e prosaico. Ma gli ascolti parlano: 24.1% di share e 5,7 milioni di telespettatori davanti allo schermo.

Sono riuscite a trovare una perfetta armonia già evidentemente sbocciata sul palco del primo show della Pausini “Stasera Laura”, in cui la Cortellesi era ospite. Oltre ad aver dato il nome l’una dell’altra alle proprie figlie (la figlia di Laura si chiama Paola e la figlia di Paola si chiama Laura) si percepiva che su quel palco, tra le due, c’era qualcosa di più.

Il successo della Pausini e della Cortellesi sta nell’esserci riuscite, insieme. Laura e Paola si sono lasciate andare all’improvvisazione e al loro saper fare spettacolo, alternando musica, monologhi e momenti di pura ironia. Su Paola Cortellesi non c’era ombra di dubbio, avendo dato prova da quando è sulle scene di essere una perfetta show-woman, a tutto tondo, (definita da Mina una delle più belle voci italiane) e di sapere tenere sulle spalle più di due ore di spettacolo. Vera rivelazione la Pausini, comica, leggera e con la battuta pronta, si lascia guidare dall’esperienza della Cortellesi.

Imitano, cantano, ballano, duettano, si divertono e, cosa non da poco, salutano e ringraziano il pubblico entro la mezzanotte. Mettono su uno spettacolo come non se ne vedeva da tempo, con pochissimi break pubblicitari e un’alternanza costante di ospiti e amici da Fabio de Luigi a Raoul Bova, da Noemi a Fiorello, fino ad Andrea Bocelli e Paolo Fox.

Con Laura&Paola, che andrà in onda per altre due serate (l’8 e il 15 aprile), il Varietà risorge e torna al suo splendore, perché la vera forza di Laura e di Paola è proprio quella di essere riuscite a trovare un’armonia dettata dall’emozione vera e pura di fare bella televisione.

Ilaria Sinopoli

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: