La Jazz Studio Orchestra in concerto allo Sheraton: tributo a Pino Daniele

pino daniele2Il 19 aprile alle ore 21.00, presso “Nicolaus Hotel Conference & Events” in via Cardinale A. Ciasca, 27 a Bari è stato organizzato un concerto in onore di Pino Daniele, scomparso lo scorso 5 gennaio. Per l’occasione si è esibita la “Jazz Studio Orchestra”, la prima formazione jazzistica nata nel 1976 e diretta dal maestro Paolo Lepore.
Il pubblico trepidante ha accolto l’orchestra composta da una sezione di ottoni (trombe, tromboni, sax) batteria, basso, percussioni, chitarra elettrica, basso elettrico e tastiera. Il gruppo musicale ha saputo subito coinvolgere gli appassionati di Pino Daniele con un allegro stacco di “Musica musica”. Dopo un minuto di silenzio per le numerose vittime della strage degli immigrati della Libia, avvenuta nella notte tra il 18 e il 19 aprile, l’orchestra ha esordito con una serie di famose canzoni tra cui “Nun me scuccià”, “Nero a metà”, “Terra mia”, “Napul’ è” ,“Quanno chiove” ,“Putesse essere allero”e ”Annarè” ben interpretate grazie all’ausilio dei cantanti: Fabio Lepore, Silvia Anglani, Stefania di Pierro, Cinzia Eramo e Savio Vurchio. Una tra le canzoni più sensibilmente interpretata è stata “Napul’è” grazie al suono originale ed evocativo del mandolino di Lorella Falcone. La serata si è conclusa con la canzone “Yes I know my way” e con un bis di “Napul’è”, richiesto calorosamente dal pubblico. Pino Daniele ha profondamente rinnovato la canzone napoletana con una musica fatta di poesia unita al blues e questo concerto lo ha degnamente celebrato.
Martina Ragone

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: