La donna al centro, prevenire è vivere

Palazzo San Giorgio Trani

lunedì 09 novembre 2015 ore 10,00

nell’ambito di

LILT for WomenCampagna NASTRO ROSA

donna al centroSarà la Sala Conferenze di Palazzo San Giorgio a Trani, ad ospitare “La DONNA al CENTRO – Prevenire è Vivere” il Forum, organizzato dalla LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Sezione Provinciale di Barletta-Andria-Trani, in collaborazione con la CESVIM Academy Group ed il Patrocinio della ASL BAT, la Provincia di Barletta Andria Trani ed il Comune di Trani, in programma lunedì 09 novembre dalle ore 10,00.

Uno dei luoghi simbolo della ricettività congressuale dell’impegno sociale della città di Trani, il Palazzo San Giorgio, ospiterà “LILT for Women – Campagna Nastro Rosa”, promossa dalla LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e Patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero della Salute, e che per quest’anno ha come testimonial la giovane cantante Anna TATANGELO. In ottobre, e quest’anno anche in novembre, i monumenti delle città più importanti d’Italia si vestono del colore che da sempre identifica il genere femminile. Una sorta di “fil rose” che unisce idealmente la penisola da nord a sud, con edifici, fontane, piazze, teatri, tutti illuminati a testimoniare che, grazie a un’efficace e corretta prevenzione, la malattia tumorale si può e si deve vincere.

Il rosa sarà la nuance che caratterizzerà la mattinata di lunedì nella cittadina del nord barese. Molte le forze sinergiche in campo a partire da un’installazione di forte impatto visivo a cura di Kaigò.

La città di Trani dimostra ancora una volta di essere sensibile e attenta alle campagne di prevenzione che coinvolgono il genere femminile. Il Forum infatti si terrà alla presenza di Amedeo BOTTARO, sindaco della città di Trani, di Francesco SPINA Presidente della Provincia di Barletta Andria Trani, e di Ottavio NARRACCI, direttore generale della ASL BAT.

L’iniziativa, promossa e ideata da Michele CINIERO, Presidente della LILT Sezione Provinciale di Barletta Andria Trani con il Patrocinio del Comune di Trani, della Provincia Barletta Andria Trani e della ASL BAT ha lo scopo di sensibilizzare nel nostro territorio un numero sempre più ampio di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori alla mammella. Saranno trattati temi quali: Autopalpazione del seno, Visita Senologica, Prevenzione del Carcinoma Mammario, Prevenzione del Carcinoma della Cervice Uterina, Prevenzione del Melanoma e Sana Alimentazione. Interverranno i relatori Pasquale CARPAGNANO, Chirurgo Oncologo – Dirigente Medico del Poliambulatorio ASL BT, Carmen FIORELLA, Dermatologo ASL BT, Milena CORTELLINO, Biologa Nutrizionista e le Volontarie LILT che gestiranno un desk informativo dedicato alla possibilità di associarsi alla LILT. Sarà l’occasione per il Senologo-Oncologo Prof. Francesco SCHITTULLI, Presidente Nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, con il suo intervento conclusivo, di sensibilizzare tutte le donne ad una maggiore prevenzione, visto che oggi giorno le percentuali di guarigione sfiorano il 90%. Lo scopo è quello di motivare la comunità locale, a partire da tutte le iscritte ai Corsi di Formazione Professionale per Estetiste e Parrucchiere della CESVIM Academy (ben 250), in nome del suo Direttore Giuseppe FACONDA, a recarsi presso gli ambulatori LILT dove effettuare visite senologiche gratuite nell’ottica della prevenzione oncologica.

Nonostante la costante, crescente incidenza di questa patologia, si registra tuttavia una – sia pur lenta, ma progressiva – diminuzione della mortalità, grazie ad una sempre più corretta informazione sulla importanza della diagnosi precoce, rivelatasi strategicamente determinante e vincente in termini di guaribilità. Si stima che in Italia sono circa 48.000 annui i nuovi casi di cancro della mammella. L’aumento dell’incidenza del tumore al seno è stata pari ad oltre il 15% negli ultimi sette anni. In particolare, è stato registrato un incremento, in età compresa tra i 25 e i 50 anni, di circa il 30%. Si tratta di una fascia di età oggi “esclusa” dal programma di screening previsto dal Servizio Sanitario Nazionale, riservato alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni. È anche per tali ragioni che la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, con la “Campagna Nastro Rosa”, cura e promuove la cultura della prevenzione come metodo di vita, affinché tutte le donne si sottopongano a visite senologiche periodiche, consigliando loro – a partire dai 40 anni di età – di effettuare regolari controlli diagnostici clinico-strumentali.

Oggi, la guaribilità del cancro del seno si è attestata intorno all’80-85%. Ma il 15-20% delle pazienti che affrontano la malattia non riescono a superarla. Peraltro il cancro della mammella non è da considerare come una singola malattia, presentando un comportamento biologico e prognosi differenti. Identificare correttamente le caratteristiche biomolecolari del tumore apre le porte a nuove possibilità terapeutiche, sempre più appropriate e mirate per il relativo trattamento.

I 400 punti di Prevenzione delle 106 Sezioni Provinciali LILT – su tutto il territorio nazionale – sono a disposizione per informazioni, divulgazione di opuscoli, visite senologiche e controlli diagnostici clinico-strumentali.

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: