La crisi impone vacanze low cost per 6 italiani su 10

Coldiretti/Ixe: Si accorciano le distanze e la durata ma si taglia anche sull’alloggio

vacanzeIl 60% degli italiani andrà in vacanza. Sembrerebbe questa una bella notizia se non fosse accompagnata da un’altra che invece svela come il popolo del Bel Paese, in tempi di crisi come quello che stiamo vivendo, decide di diminuire budget e tempo.

Gli italiani infatti, pur di concedersi il meritato riposo, sono disposti a ridurre il danaro disponibile per l’alloggio, l’alimentazione, i servizi e gli svaghi.

Questi i numeri che emergono da un’analisi della Codiretti/Uxe: saranno 30 milioni di italiani in vacanza, con una spesa complessiva che scende rispetto allo scorso anno attestandosi intorno ai  15,1 miliardi di Euro: una spesa media procapite dunque di 504 Euro.

Cambiano anche le destinazioni: il 28% dei vacanzieri decide di restare nella propria regione, mentre il 6% accorcia comunque il viaggio, prediligendo destinazioni più vicine. Il dato più interessante riguarda la permanenza in Italia: ben l’82% resterà confinato all’interno del Bel Paese, sia per questioni legate ai costi, sia soprattutto per il timore di attentati in Paesi esteri. I pochi che si recheranno all’Estero, sceglieranno comunque di restare in Europa.

Oltre alle distanze, si accorciano anche i tempi: il 18% pianifica vacanze di durata addirittura inferiore ai 3 giorni, il 27% da 4 a 7, il 26% da una a due settimane. Solo il 5% si potrà concedere un mese di vacanza.

Antonio Curci

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: