Japigia dei Fuochi. I roghi continuano ad avvelenare i cittadini

Non c’è ancora una soluzione al problema dei roghi notturni che stringono in una morsa mortale gli abitanti dei quartieri periferici di Bari, in particolare quelli di Japigia. Ormai i cittadini sembrano rassegnati. Ecco l’ennesimo sfogo del Comitato Cittadini di Japigia:

Una ennesima notte di miasmi. Hanno bruciato per tutta la notte. Stamattina le lenzuola erano impegnate di quell’odore. Aspettare di beccare sul colpo questi criminali non risolve il problema perché intanto ci stiamo respirando tutto questo. Non si vuole capire che l’arma migliore è la prevenzione (solo che la prevenzione non fa scalpore, purtroppo… è invisibile…). Vogliamo continuare ad essere il paese che piange i morti, commisera gli sfollati ed invoca un alloggio per i terremotati?
Il cancro è il male del secolo ma tanto chi se ne accorgerà se qualcuno dovesse morire per le esalazioni quotidiane di questi roghi tossici. Si può sempre raccontare che la colpa era delle sigarette o dello smog cittadino o di una alimentazione poco sana.

Comitato Cittadini di Japigia

Noi de “il Messaggero Italiano” continueremo a dare voce a tutti quei baresi che desiderano di vivere in una città bella, pulita e per bene, nella speranza che qualcosa possa cambiare, soprattutto nelle malsane abitudini di quei balordi che ogni giorno attentano alla salute pubblica.

Antonio Curci

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: