Grande successo del cantante Mario Biondi in concerto a Bari

Il grande Mario Biondi si è esibito ieri 30 dicembre 2015, al Palaflorio di Bari con la tappa pugliese del suo “Beyond Tour” che dal 28 novembre lo ha portato in giro per tutta l’Italia.

Con l’organizzazione di Manio Marrone Sport Eventi e PM eventi, l’artista siciliano ha portato sul palco il suo ultimo album “Beyond” di 13 brani uscito lo scorso 5 maggio e che ha riscosso subito un enorme successo, tanto da essere già insignito del disco d’oro.

Impazienti, i fan del cantante hanno scaldato la fredda atmosfera sportiva del Palaflorio. Alla vista di Mario Biondi hanno esultato con con grida di giubilo e applausi, accogliendolo da vera star.

Il suo ingresso, con un abito nero e un cappuccio in testa ha creato un’aurea di mistero, che si è svelata solo al termine della seconda canzone quando ha mostrato il suo volto.

Il pubblico cantava a ritmo della musica, seguendo la voce calda e profonda di Mario Biondi ricca di sonorità soul e funky. Tra le canzoni più celebri “Love Is A Temple” e “I Chose You”, le cover del gruppo statunitense dei Commodores, contenute in “Special Edition”. A seguire “Nightshift” primo singolo estratto ed attualmente in radio, “Three Times a Lady”, “Easy”, “Brick House” e “Lady (You Bring Me Up)”.

A metà della serata la sua band si è esibita priva del suo cantante, dimostrando grandi capacità di esecuzione e coinvolgendo il pubblico che ballava a ritmo della musica. Alessandro Lugli alla batteria, Federico Malaman al basso, Massimo Greco alle tastiere e programmazione, David Florio alle chitarre, Marco Scipione al sax e Fabio Buonarota alla tromba, hanno creato l’atmosfera per un secondo ingresso di Mario Biondi con una giacca bianca e un’inconfondibile cappello di feltro nero.

Nella seconda parte del concerto il pubblico è stato coinvolto maggiormente, sino a diventare parte integrante della coreografia musicale creando un vero e proprio cielo stellato fatto di torce degli smartphones con le quali hanno accompagnato l’esecuzione del brano “I’m in ecstasy”.

Un concerto ben riuscito, grazie alla bravura del cantante e della sua band, all’entusiasmo che i fans hanno trasmesso, al gioco di luci che ha creato la giusta atmosfera sul palco e ai colpi di scena scanditi dai cambi d’abito di Mario Biondi e dai vari ingressi in scena.

Al termine della serata il bassista Federico Malaman si è esibito da solo, per poi richiamare insieme al pubblico l’intera band sul palco, con un sorprendente ingresso finale a ritmo soul.

Mario Biondi ha confermato anche a Bari tutto il suo valore e rappresenta sicuramente uno degli artisti più internazionali del patrimonio musicale italiano.

Martina Ragone

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: