Il libro di Francesco Malaspina che mette in relazione matematica e Dio

Dio-e-lipercubo-1Francesco Malaspina, autore del libro “Dio e l’ipercubo” (Effatà editrice) attraverso la matematica parla di Cristo.

«La matematica è sì il linguaggio della natura, della scienza e della tecnologia, ma possiede anche un fortissimo valore evocativo ed è su questo che vorrei puntare. La matematica è bellezza, poesia, fantasia e allora, coraggio, lasciamola parlare un po’ di Cristo!»

Nell’introduzione Antonio Ambrosetti spiega la singolarità del libro evidenziando la fermezza dell’autore nell’esaminare e nel rapportare due argomenti: «Non è facile scrivere un libro che parli di Dio, se non si è dei teologi di professione. Altrettanto difficile è scrivere di matematica. Troppo spesso la matematica è pensata come un argomento incomprensibile, da tenere il più lontano possibile. (…) Ben venga dunque questo libro di Francesco Malaspina, un giovane studioso di geometria algebrica, che affronta in modo serio e competente due argomenti, matematica e Dio, ardui e apparentemente senza relazioni. Malaspina riesce nell’impresa di tracciare un affascinante parallelismo tra matematica e Fede. La matematica parla di enti astratti ma fortemente legati alla realtà. Anche Dio può sembrare astratto, lontano dal mondo, ma Egli si è invece profondamente inserito nell’uomo tramite l’incarnazione di Gesù Cristo».

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: