Il libro di Angelo Bruscino, “Il Bivio, sogni e speranze dei giovani italiani in tempo di crisi”

Parte da Nola venerdì 13 novembre il tour di presentazione del libro di Angelo Bruscino “Il Bivio, sogni e speranze dei giovani italiani in tempo di crisi”  

il-bivio-COP-rilascio_LTC-831x560

Nel libro, edito da Mondadori, l’imprenditore della green economy e Presidente Nazionale dei Giovani di Confapi, presenta un’istantanea di storie di sogni e speranze dei giovani italiani cresciuti nella peggiore crisi economica dopo quella del 1929

Riuscirà l’Italia a valorizzare i suoi giovani e a renderli protagonisti della ripresa economica?  Questo uno degli interrogativi che ha dato vita a “Il Bivio, sogni e speranze dei giovani italiani in tempo di crisi” (Mondadori): il nuovo libro dell’imprenditore della green economy e Presidente Nazionale dei Giovani di Confapi Angelo Bruscino che sarà presentato venerdì 13 novembre alle 19 a Nola (Napoli) nel Mondadori Bookstore del Vulcano Buono nel corso di un confronto con l’autore a cui prenderanno parte il giornalista del TGR Campania Gianfranco Coppola e il Segretario Generale di Competere.EU e consulente di comunicazione strategica d’impresa Roberto Race.

“Ho scelto di far partire da Nola il tour di presentazione del mio libro- dichiara Angelo Bruscino- perché da queste zone è nata l’avventura imprenditoriale di mio nonno e, anche se oggi siamo un gruppo presente in tutta Italia e con prospettive di crescita all’estero molto interessanti, il legame con il territorio resta per noi imprescindibile.”

Questo saggio è un’istantanea di storie, sogni e speranze dei giovani italiani, che oggi vivono e si barcamenano tra numerose incertezze, tra crisi economica e sociale, tassi di disoccupazione soprattutto giovanile mai toccati prima e una visione del futuro che sembra più nera del passato.

Ne esce il ritratto di una generazione preoccupata per il domani, in crisi di valori e di modelli, ma questi ragazzi chiamati con i più fantasiosi nomignoli, da Bamboccioni, a Choosy, a Neet, continuano a essere la nostra speranza per ridisegnare un futuro e un destino più roseo di quello che si è vissuto in questi anni.

“La nostra migliore gioventù- dichiara Bruscino- non solo è viva, ma resta la più grande risorsa a cui attingere per rinnovare il nostro sistema paese, oggi più che mai i nostri ragazzi rappresentano l’unica vera garanzia di continuità storica, sociale, politica ed economica e soprattutto rappresentano la possibilità di ricreare un patto generazionale che riporti l’Italia a guardare al futuro con un sentimento di speranza e non più di paura ed incertezza.”

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: