II edizione del Festival del libro di musica “Sonar leggendo”

sonar-leggendo-festival-del-libro-di-musica-seconda-edizioneIl 5 e il 6 novembre si svolgerà la II° edizione del Festival del libro di musica “Sonar leggendo”. Quest’anno è dedicato al talento di Carlotta Nobile, violinista, storica dell’arte, artista, scomparsa nel 2013 a soli 24 anni, colpita da un cancro che le ha fatto riscoprire una forte fede.
L’evento, promosso dal Centro Studi “Salotto delle Belle arti” con la direzione artistica della docente di pianoforte Annamaria Giannelli e dall’Associazione culturale “Paideia”, avrà luogo nell’auditorium I.T.E.T “De Viti De Marco” di Triggiano, in via don Angelo Dattoli,1.
A partire dalle ore 17,30, si avvicenderanno autori provenienti da varie parti d’Italia, specializzati non solo nella musica classica ma anche rock, jazz,leggera, lirica, funky. Parteciperanno anche giornalisti e letterati che presenteranno il libro e l’autore, accompagnati da una sentita esecuzione musicale. Non saranno coinvolti solo artisti valenti ma anche principianti: gli alunni della scuola media cittadina ad indirizzo musicale e gli allievi del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari.

Il logo del festival in creta è stato ideato dall’artigiana Ilia Scardigno, che sarà promotrice anche della degustazione di un dolce, l’aminuetto, che celebra, attraverso la scelta degli ingredienti, le tradizioni di Triggiano.

Saranno numerosi gli eventi che coinvolgeranno gli interessati. Per introdurre l’evento si prevede la lettura di Cosma Cafueri da “Tutte le mattine del mondo di Pascal Quignard” con accompagnamento musicale di Donatella Milella al violoncello, seguita dai saluti dell’amministrazione e dalla presentazione del personaggio di Carlotta Nobile.
Spazio alle curiose interviste curate dalla professoressa di storia della musica del conservatorio “N.Piccinni” di Bari, Detty Bozzi, su “La musica massonica di Piccinni” ad Alessio Anelli e a Luca Bianchini e Anna Trombetta su “Mozart. La caduta degli dei”.
Temi culturali vari saranno discussi, tra cui “Sesso, droga e rococò. Storia del falsetto dai castrati all’heavy metal.” a cura di Massimo Di Vincenzo e “Musica e intelligenza artificiale” intervista a Giuseppe Buzzaca a cura di Giacomo Ventolone.
Non mancheranno i momenti puramente musicali in cui ci si potrà abbandonare alla profondità e all’ebbrezza del dolce susseguirsi delle note nel duo di flauto e pianoforte di Sergio Bonetti e Annamaria Giannelli o l’esecuzione di musica antica con Francesca De Santis alla spinetta e Mariangela Lippolis al flauto dolce. Alessandro Zignani, invece, presenterà cinque pezzi fantastici sulla follia di Schumann.
In occasione dell’evento sarà visibile una mostra di pittura e scultura a cura del “Centro Teseo-Creatività tra arte e scienza” e “Noi che l’Arte” presso la Sala Mostre, Palazzo Pontrelli in Piazza Vittorio Veneto dal 12 al 16 novembre.
L’arte non è completa se non si assapora la bellezza del cibo. In previsione degustazione di dolci preparati secondo le ricette tratte da “Cucina all’Opera”.
Queste e numerose altre iniziative arricchiranno i pomeriggi del 5 e del 6 novembre. Un’ occasione non solo per riscoprire i segreti dell’Arte ma per rivedere se stessi coinvolti e mutati dall’esperienza della Bellezza a tutti i livelli.

Martina Ragone

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: