I due omosessuali che hanno comperato un figlio

Milo-1Sono Frankie Barone e BJ Nelson i due omosessuali che hanno deciso di acquistare un figlio. Sotto l’aspetto tecnico è andata in questo modo: con uno spermatozoo è stato concepito un ovulo che dopo è stato introdotto nell’utero di una donna usata come “madre surrogata”.
Leggendo i siti che hanno riportato la notizia, The Indipendent e Parentdish, non si sa a chi appartengono l’ovulo e lo spermatozoo. Abbiamo notizia soltanto che l’ovulo non era della stessa donna che ha portato il bambino in grembo per nove mesi e lo spermatozoo non era di nessuno dei due omosessuali. Semplificando le cose il bimbo è stato concepito in vitro, in un laboratorio asettico da un ovulo di una signora sconosciuta, dallo spermatozoo di un signore sconosciuto, e cresciuto nell’utero di un’altra signora e i genitori del bambino sono Frankie Barone e BJ Nelson, altri due signori.
Lindsay Foster (questa è la sua pagina Facebook) è la fotografa che ha immortalato gli istanti immediatamente successivi al parto, quando i due “papà” omosessuali hanno preso in braccio il neonato.
Nella foto si vede benissimo che il neonato è stato portato via dalle braccia della donna che lo ha cresciuto per nove mesi nel suo grembo per consegnarlo al petto villoso dei due omosessuali, in cui si vede il neonato che cerca la prima poppata ma si ritrova un bel capezzolo irsuto di uomo. Qualche psicologo avrà detto loro che la vicinanza con la pelle ha un esito positivo e calmante per il neonato, per questo motivo si trovavano a torso nudo.
La madre (surrogata) è quella tizia in basso a sinistra, di profilo, che si vede a stento dove ha appena partorito un neonato, dopo averlo sentito crescere nel suo grembo materno, dopo averlo nutrito per nove mesi, dopo essere stati una cosa sola.

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: