Grande concerto degli Hugu Tugu, storica band barese allo Showville di Bari

 

 

Giovedì 29 ottobre 2015 allo Showville ore 21,00

concerto degli Hugu Tugu per festeggaire i 50 anni di carriera musicale

hugu-tugu-02Il gruppo musicale beat Hugu Tugu è stato fondato dall’impresario musicale Armando de Cillis a Bari nel 1965 ed è rimasto attivo per tutta la seconda metà degli anni sessanta.

Il gruppo era originariamente composto da Cesare Di Napoli (cantante, morto nel 1967 e sostituito da Gigi Di Zanni), Paolo Lepore alla batteria, Franco Sciannimanico allachitarra guida, Vasco Bernetti al basso elettrico e Gianni Giannotti alla chitarra ritmica.

In un secondo tempo l’organico venne integrato da Toni Marvulli all’Organo Hammond, mentre il ruolo di bassista venne preso prima da Miki Emiliano e poi in seguito da Ilario De Marinis. A completamento della line up furono inseriti altri quattro musicisti (Martino Chiarulli-1a tromba, Pasquale Scarola – 2a tromba e chitarra conduttrice, Franco Scarola – trombone e pianoforte, Antonio Di Maso – sax – flauto – clarinetto) per la sezione fiati.

Attivo a Roma, dove suonava in pub e locali à la page come il Wum Wum Club, e scritturato dalla RCA Talent – per la quale incise alcuni 45 giri – partecipò al Cantagiro 1969presentando un brano composto da Antonio Coggio, Chimmè Chimmà, in pratica la loro canzone più conosciuta.

Il repertorio del gruppo – ispirato in buona parte a quello di Chicago e Blood, Sweat & Tears – ha riguardato anche il rock psichedelico ed ha incluso una cover di Somebody to Love dei Jefferson Airplane[2]. Altre loro cover conosciute sono state quelle di Mattino di velluto (da Some Velvet Morning dei Vanilla Fudge)[2] e Il colore dell’amore (da The Colour Of Your Love di Barry Ryan)[2].

La loro canzone Fino a ieri è stata inserita nella compilation 60’s Beat Italiano Vol. 1.

Nel 2005 il gruppo – che è stato anche tribute band dei Beatles – ha dato vita ad una reunion per la pubblicazione di un nuovo album discografico – Hugu Tugu & Friends in occasione del quarantesimo anniversario dalla fondazione, contenente dieci canzoni del passato oltre a sette brani inediti scritti per l’occasione da Gianni Giannotti.

Dopo lo scioglimento, i vari componenti del gruppo originario hanno proseguito carriere artistiche soliste o con altri gruppi musicali.

La ri-unione voluta da Gianni Giannotti e Paolo Lepore mette in risalto la voglia di ritornare a fare musica, quella degli anni ‘70.

La serata, presentata da Dario Salvatori, giornalista e storico della musica, sarà arricchita anche dall’intervento della Jazz Studio Orchestra,The Wonders ( Beatles Tribute Projects),  The Brown Sugar (Rolling Stones Tribute) e della  Fanfara della Scuola “De Amicis” di Triggiano.

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: