Gli “Angeli di Bari Vecchia” guidati da don Franco Lanzolla per combattere la devianza minorile

Istituzioni e Chiesa locale, insieme, per un progetto educativo per i ragazzi di Bari Vecchia

don franco lanzolla

Ancora una volta la Chiesa di Bari si affianca alle Istituzioni per fornire servizi a quei cittadini che più di tutti hanno bisogno delle attenzioni della società civile.

Nasce a Bari  “Angeli di Bari Vecchia”,  un progetto approvato dal Consiglio del I Municipio e promosso dall’Anspi, l’Associazione Nazionale San Paolo Italia e dalla Parrocchia Cattedrale di Bari.

Il progetto durerà 24 mesi ed è rivolto a 70 minori di età compresa tra 10 e 17 anni. L’obiettivo è quello di combattere la devianza minorile attraverso una serie di attività socio-educative, sportive e di promozione umana, tutte finalizzate al recupero dei ragazzi a rischio.

A capo del progetto c’è don Franco Lanzolla, parroco della Cattedrale di Bari. Il “il prete di strada”, come lo chiamano da sempre i suoi tantissimi amici.  Ed è proprio così. Basta recarsi in Cattedrale per ritrovarlo continuamente impegnato in attività di promozione umana: dalle attività di aggregazione per i bambini e i ragazzi, alla cura dei giovani, dai segni concreti di vicinanza ai poveri e ai progetti per le  famiglie.

Gli “Angeli di Bari Vecchia” intendono costruire nei ragazzi quel substrato fatto di sensibilità civile e sviluppo delle competenze professionali che consentono a un giovane di evitare le lusinghe del malaffare per abbracciare la dignità dello studio e del lavoro.

In concreto saranno avviate le seguenti attività:

  • doposcuola
  • campi estivi
  • eventi dedicati alla pulizia e alla cura della città vecchia
  • eventi formativi sulla raccolta differenziata e la tutela dell’ambiente
  • laboratori di contrasto al vandalismo attraverso l’arte urbana
  • laboratori creativi sul riuso
  • mostre fotografiche, cineforum, letture

Queste le parole del Presidente della I Circoscrizione Micaela Paparella: “Si tratta di un progetto importante che ha tutte le caratteristiche per attivare un presidio socio-educativo sensibile nel cuore di Bari vecchia, nei locali comunali di largo Annunziata 15, attualmente sottoutilizzati. Il coordinamento delle attività sarà affidato a don Franco Lanzolla, storico punto di riferimento della comunità della città vecchia, da sempre impegnato nella prevenzione del disagio minorile. A condurre le attività progettuali rivolte a ragazze e ragazzi saranno dieci figure professionali tra educatori, tutor e assistenti sociali”.

Antonio Curci

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: