Felice Giusti presenta “Non mi senti”, un romanzo sull’Alzheimer

Giovedì 17 luglio alle ore 18, il medico-scrittore Felice Giusti presenta il suo romanzo “Non mi senti” (Progedit) presso la Sala Consiliare del Comune di Bari.

“Non mi senti” è un toccante romanzo che inizia dalla fine, cioè da quando la malattia di Alzheimer, che non fa sconti e si prende beffa del nostro bene più prezioso, estingue la memoria di un uomo. La vicenda si ispira a una storia realmente vissuta da un amico personale dell’autore, oltre che alle esperienze maturate a contatto con i pazienti affetti dalla malattia di Alzheimer.

Introducono il dott. Francesco Giannella, procuratore aggiunto del Tribunale di Trani, e la professoressa Marianna Pacucci, sociologa.

Interviene l’editore Gino Dato.

 

nonmisentiFelice Giusti
Non mi senti
Collana: Iris
Edizione: 2014, pp. 128
ISBN/ISSN: 978-88-6194-220-2

 

 

Il libro
Comincia dalla fine, questa storia, cioè da quando la malattia di Alzheimer, che non fa sconti e si prende beffa del nostro bene più prezioso, estingue la memoria di un uomo.
E i suoi tre figli, in bilico tra la paura e il desiderio di conservare qualche brandello di una vita, osano strappare il velo del non-ricordo.
Con l’aiuto di una tecnologia avveniristica, e sotto la regia in particolare della figlia, Elena, si avviano alla ricerca di ricordi perduti, su un sentiero inesplorato, irto di interrogativi che scavano nelle loro coscienze. Ma la scienza oltrepassa le aspettative travolgendo i tre fratelli tra euforia e smarrimento, costringendoli a riscrivere la realtà.
Così, accade che, come in un giallo, un passato sorprendente si legherà a un futuro possibile.
Una avventura, intrecciata tra la realtà fatta di sensi di colpa e tenerezza e la fantasia frammista ai ricordi e sorprese, trascina il lettore per poi lasciarlo a riflettere, alla fine, sul senso della vita.
La vicenda si ispira a una storia realmente vissuta da un amico personale dell’autore, oltre che alle esperienze maturate a contatto con i pazienti affetti dalla malattia di Alzheimer.

L’autore
Felice Giusti ha 56 anni, vive a Bari, è un medico che lavora in un ospedale pubblico.
Questo libro è la sua opera prima.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: