cardinale-Sepe-750x400

La povertà non va in vacanza. Per questo il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, ha deciso di intensificare le attività di carità a favore dei più bisognosi.

La Caritas diocesana, diretta da don Enzo Cozzolino, a seguito della pressante richiesta di aiuto da parte delle persone meno abbienti, si impegnerà per tutto il mese di agosto a tenere aperte le dieci mense. Saranno quindi assicurati i pasti e più in generale l’aiuto a quelle persone colpite dalla persistente crisi economica.

Tutto questo sarà possibile grazie ai volontari che hanno risposto all’appello del Vescovo, preoccupato dalla mancanza di personale di accoglienza e assistenza in periodo di ferie.

La disponibilità di tante donne, uomini e soprattutto giovani è stata straordinaria: molti di loro hanno persino rinunciato alle ferie, pur di non far mancare ai sofferenti il conforto dei beni di prima necessità, compresi i farmaci. Grazie all’impegno della Farmacia Solidale, progetto voluto dal cardinale di Napoli, le medicine saranno regolarmente distribuite in collaborazione con l’Ordine dei farmacisti, Federfarma, Associazione farmacisti cattolici e Ospedale dell’Annunziata, dove ha sede il centro di raccolta, catalogazione e assegnazione dei farmaci.

Ad oggi hanno risposto all’appello ben 62 farmacie che hanno distribuito farmaci per un valore di 200mila Euro. A coordinare questo progetto è la struttura di rete Un farmaco per tutti, che poi provvede a smistare le medicine a chi ne ha veramente bisogno.  La rete per l’assistenza farmacologica è costituita dalle parrocchie della Diocesi attraverso il Centro La Tenda che ne assicura il coordinamento, dalla Casa di Tonia, Emergency, Suore di Madre Teresa di Calcutta, Unitalsi, Ordine di Malta, Associazione Stelle in Strada, Camilliani.

Ad agosto la povertà non va in ferie, e grazie a Dio… neanche il sorriso di tante donne e uomini di buona volontà.

Antonio Curci