Destinazioni Erasmus+: Italia al terzo posto

erasmusSubito dopo Regno Unito e Spagna, figura l’Italia tra le mete più scelte dagli universitari nell’ambito del programma Erasmus+, acronimo di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students e riferimento esplicito all’umanista e teologo olandese Erasmo da Rotterdam, che viaggiò in tutta Europa per conoscere le differenti culture.

Le università italiane più gettonate negli ultimi anni sono state quelle di Bologna, Roma, Firenze, Milano, Padova e Torino per un totale di oltre 20.000 studenti ospitati nel nostro paese ad anno accademico.

Cifre certamente confortanti in un contesto socio-economico di quasi 6 milioni di giovani europei disoccupati, con un livello record in Italia del 44,2%.  Inoltre, a livello europeo, un terzo dei datori di lavoro lamenta la scarsità di personale dotato di particolari qualifiche.

E questo programma dell’Unione Europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport è pensato appositamente per dare risposte concrete a tali problematiche, attraverso opportunità di studio, formazione, esperienze lavorative o volontariato all’estero. Di fatti, il programma rilascia finanziamenti non solo a università e istituti di formazione, ma anche a partenariati innovativi (“alleanze della conoscenza”, “alleanze delle abilità settoriali”), nuove sinergie tra il mondo dell’istruzione e quello del lavoro.

 

Giulia Cataneo

 

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: