Concerto in memoria di Paola Labriola

labriolaGiovedì 4 settembre, alle 20.30, nella Cattedrale di San Sabino di Bari (Piazza dell’Odegitria 1, ingresso libero) riprende l’attività concertistica dell’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, con un concerto speciale, in occasione del primo anniversario della scomparsa della dottoressa Paola Labriola, in collaborazione con l’Ordine dei Medici, Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Bari.

Per l’occasione salirà sul podio il Maestro polignanese Giovanni Pellegrini; il pianista e compositore gravinese Vincenzo Cipriani interverrà come solista nei brani per pianoforte e archi – da lui composti – My Father’s EyesDr. ElioTime Goes By eEclectic Inside. L’Orchestra Sinfonica della Provincia completerà il programma con due brani mozartiani: l’Ouverture dall’opera Le nozze di Figaro e la celebre Sinfonia n. 41 in do maggiore “Jupiter”.

 

Biografia Vincenzo Cipriani

Pianista, organista e compositore, è nato a Bad-Cannstatt (Stoccarda, Germania) il 12 Ottobre 1969. Si è diplomato con il massimo dei voti in organo, composizione organistica e pianoforte principale presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari; inoltre si è diplomato presso il Conservatorio di Monopoli in musica jazz.

È docente di ruolo presso il Conservatorio di Matera in Armonia Jazz, ritmica della musica contemporanea, piano jazz, ear training, lettura cantata, intonazione e ritmica, composizione per la musica jazz per i corsi accademici di I° e II° livello accademico. Inoltre, presso il medesimo conservatorio, insegna per i corsi di specializzazione di II livello in musicoterapia le seguenti discipline: composizione per la musicoterapia, comunicazione sonora, tecniche di ascolto.

Nel Maggio 2010, per l’etichetta Velut Luna, ha inciso il cd Weke-music for piano & strings. In particolare si tratta di composizioni inedite, scritte e registrate per piano e ensemble di archi, che usano un linguaggio in grado di fondere più generi, tra cui il jazz, classica, il canto gregoriano, il pop, il modale e il minimal.

Le composizioni di questo disco sono state eseguite, con Vincenzo Cipriani in veste di pianista e compositore, da prestigiose orchestre nell’ambito di festival e istituzioni concertistiche tra cui: Novembre 2013, al Cairo presso la El-Sawy Culture Well accompagnato dalla El-Sakia String Orchestra e ad Alessandria d’Egitto presso la “Great Hall” della Biblioteca di Alessandria, accompagnato dalla BA Chamber Orchestra; Luglio 2013, per il “The Christopher Summer Festival” di Vilnius; Giugno 2013 con l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari; Maggio 2013 con l’Orquestra di Santo Antonio (Coitè, Salvador de Bahia, Brasile) e con la Adiyaman Philharmonic Orchestra (Adiyaman, Turchia); Novembre 2012 a Vilnius e Klaipèda (Lituania) accompagnato dall’orchestra del teatro di Stato della città di Klaipèda; in Luglio 2012 concerto per il Festival Duni di Matera accompagnato dall’orchestra della Magna Grecia di Taranto; in Giugno 2011 orchestra della Provincia di Bari presso l’Università di Bari e la città di Adelfia; concerto per il Festival Mascagnano a Cerignola accompagnato dalla medesima orchestra; concerto per i 150 dell’Unità d’Italia presso il teatro di Ostuni accompagnato dall’Ensemble Apuliae Consort.

In Agosto 2014 terrà quattro concerti a Klaipèda (Lithuania) per il “Musical August at the Seaside” accompagnato dalla String orchestra of Klaipeda State Music Theatre. In Novembre terrà una tournée in Asia, in particolare a Bangkok, Hong Kong, Pechino e Tiajin. Tra il 2014 e il 2015 presenterà il suo progetto musicale negli USA prodotto dalla Robert Speed Productions.

Le sue composizioni, eseguite dall’Ensemble Duni, fondato e diretto da Vincenzo Cipriani, sono state eseguite in svariati concerti e per diverse associazioni concertistiche tra cui: Roma, per la Compagnia per la Musica in Roma (voce recitante Michele Mirabella), a Bari, per il Coretto presso il Circolo Unione; a Oristano, presso il Teatro Garau; a Lagopesole presso il Castello, in occasione del genetliaco di Federico II, a Locorotondo e Ruvo di Puglia per la Provincia di Bari, a Matera presso l’Auditorium Gervasio. Il 17 Aprile 2011, in diretta radiofonica ha tenuto un concerto live accompagnato dall’Ensemble Duni su Radio Rai 3 per la trasmissione Radio Zazà dagli studi Rai di Napoli.

Svolge intensa attività concertistica come solista e in duo con sax. È attivo come ideatore e direttore artistico di eventi musicali tra cui: Concorso Pianistico Internazionale Premio Benedetto XIII di Gravina in Puglia (Targa d’Argento del Presidente della Repubblica) per meriti artistici, Oratorio di Natale, Oratorio della Pace, l’Unità d’Italia degli Emigranti con voce recitante Michele Mirabella.

 

 

Biografia Giovanni Pellegrini

 

Nato a Polignano a Mare (BA), compie gli studi musicali presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Formatosi alla scuola di composizione di Fabio Cellini, si avvia allo studio della direzione d’orchestra con i maestri G. Serembe, M. Atzmon e F. Nagy. Successivamente frequenta il corso triennale in direzione d’orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese sotto la guida di Donato Renzetti, conseguendo il diploma di alto perfezionamento. Giovanissimo entra a far parte dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari in qualità di primo trombone, collaborando con grandi direttori d’orchestra quali D. Gatti, D. Oren, D. Renzetti, Latham Koening, C. Franci, R. Giovanninetti, B. Aprea, partecipando a varie tournée internazionali, incidendo dischi e cd per la Sony e la Fonit-Cetra. Ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche e televisive per le reti Rai e Mediaset. Ha inoltre collaborato con l’Orchestra Internazionale d’Italia. Ha diretto concerti con l’Orchestra Sinfonica della fondazione ICO “T. Schipa” di Lecce, l’Orchestra Sinfonica della Magna

Grecia di Taranto, l’Orchestra Sinfonica MAV di Budapest, l’Orchestra Sinfonica M. Gusella di Pescara, l’Orchestra del Conservatorio “T. Schipa” di Lecce, l’Orchestra di Puglia e Basilicata, l’Orchestra della Fondazione Lucana, l’Orchestra da camera di Durazzo e l’Orchestra da camera Paisiello di Lecce. Nell’anno 2009 debutta in campo operistico dirigendo in prima esecuzione l’opera Ghetonia di F. Muolo. Nell’anno 2010 è stato chiamato a dirigere il concerto inaugurale del Festival Internazionale di Avignon (Francia) e nello stesso anno ha diretto l’opera Il Matrimonio Inaspettato di G. Paisiello con la regia di Elena Barbelich. Nell’anno 2011 ha diretto l’opera L’Elisir d’Amore di G. Donizetti con la regia di Katia Ricciarelli. Nell’anno successivo dirige l’opera La Traviata di G. Verdi con la regia di Lev Pugliese. Diplomatosi brillantemente anche in strumentazione per banda presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli, ha svolto una intensa

attività di promozione e diffusione della musica per strumenti a fiato, sia originale che trascritta, dirigendo numerosi concerti con diverse orchestre di fiati e con ensemble cameristici. É docente di master e corsi di perfezionamento per ensemble di fiati, ed è sovente invitato in giurie di concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione musicale per strumenti a fiato. È attualmente titolare della cattedra di musica d’insieme per fiati e di musica da camera vocale e strumentale presso il Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce; dall’anno 2007 è fiduciario della sede distaccata di Ceglie Messapica (BR).

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: