Bari, al Teatro Bravò va in scena il Calapranzi di Harold Pinter

Il Teatro delle Molecole mette in scena al teatro Bravò in strada privata Stoppelli, 18 il 2 dicenìmbre alle ore 21,00, Il Calapranzi con Domenico Carusi nei panni di Ben e Claudio Bortoluzzi in quelli di Gus.

Il Calapranzi (The Dumb Waiter) è una commedia teatrale di un atto scritta da Harold Pinter nel 1957 e messa in scena la prima volta al Hampstead Theatre di Londra il 21 gennaio 1960.

L’azione si sviluppa in un seminterrato spoglio e desolato dove due uomini, Ben e Gus sono in attesa di qualcosa. Ben è il più autoritario e trascorre il tempo leggendo il giornale, Gus invece è passivo ma è l’unico che utilizza la parola in modo positivo, facendo domande, le quali però non trovano mai risposta. Ne derivano dialoghi vuoti, illogici, irrazionali. Nel corso delle battute si scopre che essi sono due sicari professionisti che attendono istruzioni da un misterioso capo, che sembra comunicare con loro tramite un calapranzi, dal quale vengono fatti scendere oggetti e messaggi. Non conoscono la loro vittima, sanno solo che prima o poi entrerà dalla porta dello scantinato dove sono chiusi e loro dovranno ucciderla.

L’attesa è snervante ed i due riempiono il loro tempo parlando di cose futili, in un crescente stato ansioso che li porta allo scontro verbale, sebbene non acceso.

Il dramma termina con il sipario che si abbassa nel momento in cui Ben punta la pistola verso Gus, indeciso se eliminare la sua interiore personalità, identificata nell’opera nella persona di Gus, molto più semplice e positiva a dispetto di quanto Ben esprima. Quale sarà la scelta: allo spettatore la propria personale valutazione.

Ingresso Euro 10,00

Info e prenotazioni:

Mobile: 3294135649

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: