Anica: pronto il documento per riformare il comparto audiovisivo italiano

audiovisivo“Per una nuova cultura dell’industria audiovisiva in Italia”: è questo il titolo della piattaforma di proposta politica dell’Anica che da oggi è online sul nuovo sito dell’associazione. Con il rinnovo delle proprie cariche associative, l’Anica ha discusso e approvato all’unanimità un documento di indirizzo politico e di riforma del comparto audiovisivo che intende porsi come punto di riferimento per la propria iniziativa politica, ma anche come elemento per la discussione con gli altri attori, sia istituzionali sia professionali, dell’intero settore audiovisivo. Il testo traccia le linee fondamentali che l’Anica ha individuato per uno sviluppo armonico dell’industria audiovisiva italiana. Dalla definizione di “opera audiovisiva” e di “produttore indipendente”, fino a delineare i fattori di sviluppo del mercato internazionale, del finanziamento pubblico e della filiera cinematografica e audiovisiva, la piattaforma affronta i nodi principali del settore e avanza proposte concrete, ponendole al centro di una azione che coinvolgerà le istituzioni e le altre associazioni, a cominciare dalla prossima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: