Redentore di Bari: ancora tante iniziative per i ragazzi

Redentore di Bari

Nella giornata del 28 Giugno, il Redentore di Bari in collaborazione con la Questura di Bari, ha dato vita alla festa della legalità nell’ambito dell’iniziativa Estate Ragazzi 2016.

La Polizia di Stato con le Unità Cinofile e Artificieri, guidate dalla dirigente dott.ssa Anna De Seno, hanno incontrato i 200 ragazzi che quotidianamente frequentano il cortile dell’Oratorio Salesiano del Redentore di Bari nel quartiere Libertà. L’incontro è stato organizzato per sensibilizzare i ragazzi al rispetto delle regole e sulla prevenzione dei comportamenti illegali e pericolosi. I poliziotti intervenuti hanno effettuato una dimostrazione con i cani antidroga e antiesplosivi e si sono confrontati con i ragazzi e i loro genitori sui temi riguardanti la legalità e il bullismo.

La dott.ssa Anna De Seno, dirigente della Questura di Bari, ha sottolineato l’importanza della collaborazione dei piccoli cittadini nell’essere vicini ai più deboli, prevenendo comportamenti violenti.

L’Estate Ragazzi al Redentore di Bari dura cinque settimane in cui i ragazzi possono frequentari laboratori, divertirsi, ascoltare musica, giocare insieme e svolgere attività ludiche ed educative. L’Estate ragazzi rappresenta un’importante occasione per crescere e per imparare a vivere insieme nel rispetto e nella condivisione di valori e regole comuni. Alle attività partecipano ragazzi e le ragazze di età compresa tra gli 8 e i 14 anni. L’Oratorio Centro Giovanile Redentore Salesiani di Bari che conta già oltre 200 iscritti ha ampliato le iniziative educative estive grazie alla collaborazione con l’Aps Marcobaleno, il Punto Luce di Save the Children, il Caf/Cap Libertà e la Biblioteca di quartiere “don Bosco”. Al mattino, l’Estate Ragazzi inizia alle ore 8,30 e termina alle 13,00, dal lunedì al venerdì: la giornata tipo prevede attività sportive come calcio, basket e pallavolo e di laboratorio educativo come clown, hip-hop, percussioni, braccialetti, art attack, laboratorio di emozioni, laboratorio narrativo, laboratorio di cinema.

Don Francesco Preite del Redentore di Bari soddisfatto di questa giornata ha dichiarato: “Educare insieme rende tutti consapevoli del rispetto dovuto agli altri e alla legge. Ringrazio il Questore di Bari, la dott.ssa De Seno e le forze dell’ordine per quanto svolgono non solo in termini di repressione, ma anche di prevenzione del crimine”.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: