La fondazione ACS Italia sostiene la libertà religiosa nel mondo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il video dell’associazione “Aiuto alla Chiesa che soffre”, una fondazione ONLUS di diritto pontificio nata nel 1947 per sostenere la Chiesa in tutto il mondo, con particolare attenzione laddove i cristiani sono perseguitati.

L’Opera è stata fondata nel secondo dopoguerra dal monaco olandese Padre Werenfried van Straaten, per aiutare i quattordici milioni di sfollati tedeschi – di cui sei milioni di cattolici – in fuga dall’Europa Orientale dopo la ridefinizione dei confini della Germania. In pochi anni il sostegno di ACS ha raggiunto rapidamente America Latina, Asia e Africa, ed oggi la fondazione pontificia realizza circa 5500 progetti umanitari e pastorali l’anno in oltre 150 paesi nel mondo.

La Fondazione ACS Italia sin dalla sua istituzione non ha mai smesso di denunciare le persecuzioni ai danni dei cristiani  e qualsivoglia violazione della libertà religiosa nei confronti dei fedeli di ogni credo.

Due esempi concreti che testimoniano l’impegno di ACS sono quelli realizzati in Iraq e in Siria: 15 milioni di Euro alla presa di Mosul da parte dello Stato islamico nel giugno 2014 e più di 10 milioni di euro dall’inizio della crisi nel marzo 2011.

Chi volesse approfondire maggiormente l’impegno di ACS Italia può consultare il sito www.acs-italia.org.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: