Oggi a Bari la presentazione di “Poeti arabi della diaspora”, una ricca antologia a cura di F. Medici

Lunedì 8 febbraio alle ore 19,00, presso la sede dell’associazione “Convochiamoci per Bari”, in via de Rossi 9 a Bari viene presentata l’antologia “Poeti arabi della diaspora. Versi e prose liriche di Kahlil Gibran, Ameen Rihani, Mikhail Naimy, Elia Abu Madi” a cura di Francesco Medici.
Dialoga con il curatore il prof. Kegham J. Boloyan (Università del Salento); saranno presenti Nabil Salameh e Michele Lobaccaro del gruppo musicale dei Radiodervish.

poeti arabiLa «scuola poetica siro-americana» nacque ufficialmente a New York il 28 aprile 1920, quando una decina di scrittori emigrati negli Stati Uniti tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX secolo dalla regione della Grande Siria ottomana (in particolare dal Monte Libano) si riunì nello studio di Kahlil Gibran per fondare un circolo politico-letterario denominato al-Rābiṭah al-Qalamiyyah (Associazione della Penna). Questi intellettuali e nazionalisti mediorientali intendevano promuovere la bellezza della lingua araba dopo secoli di stagnazione e sterilità, inaugurare nuovi codici espressivi nelle composizioni in lingua inglese, e al contempo fomentare la ribellione dei loro compatrioti d’oltreoceano alla dominazione turca e successivamente ai mandati europei. Insieme a testi inediti e rari di Gibran, l’antologia propone una ricca selezione di versi e prose liriche di Ameen Rihani, Mikhail Naimy ed Elia Abu Madi, massimi autori della letteratura araba della diaspora.

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: