Giuseppe De Nittis sembra essere tornato a Barletta

Di fianco alla foto del De Nittis,  Giovanni Lamacchia e Ruggiero Dicorato
Di fianco alla foto del De Nittis, Giovanni Lamacchia e Ruggiero Dicorato

Da sabato 5 settembre dalle 10,00 la foto di Giuseppe De Nittis, scovata dal prof. Giovanni Lamacchia, campeggia su un fianco di FOTORUDY in via Regina Margherita n° 34, a Barletta.
Lamacchia ha inteso, in questo modo, condividerla con tutti i Barlettani, invitandoli anche a leggere tutti quegli aspetti inediti che andiamo pubblicando man mano che si lascia andare al suo racconto dell’opera e della vita del grande Artista mostrandone i lati nascosti.
Questa ‘ostensione’ – mi piace dire – in cui davvero il De Nittis ‘sembra essere tornato a Barletta in una delle sue rimpatriate, dopo aver sistemato i bagagli nella carrozza di famiglia e tenendo per se cappello e impermeabile’ come dice Lamacchia, incuriosice i passanti che si fermano, fanno domande sulla foto, fotografano e si fotografano. E questa foto, rispetto a tutte le foto di età matura conosciute fino ad oggi, riporta tutta intera la figura ed è stampata in grandezza naturale.
Ma si deve soprattutto all’amabilità dell’amico Rudy (Ruggiero Dicorato) se adesso il De Nittis sarà visto così com’era. Non appena gli ho proposto l’idea ha subito accettato. Insieme, lui con l’obiettivo e io con le analisi critiche, avremmo portato lontano le opere del De Nittis, senza neppure farle viaggiare. Ma per certe cose, si sa, occorre anche l’acutezza di chi governa il paese’. Non può bastare il solo impegno personale”.
Poi Lamacchia mi racconta vecchi aneddoti del tempo in cui analizzava e replicava le opere del De Nittis nel Museo e conobbe Rudy.
Ma la prossima volta ci intratterremo su questa foto e sul  famoso autoritratto del De Nittis.

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: