[VIDEO] Progetto O.S.A. “Looking for a new light”

L’idea di formare un gruppo di lavoro denominato O.S.A. (Open Space Association, acronimo che sta a indicare il coraggio e la determinazione di affrontare una prova, dal verbo osare, non avere paura) fra alunni del Liceo Classico “SOCRATE” di Bari che si occupasse di attività creativo-artistiche è venuta al professor De Gaetano Rosario, docente di Educazione Fisica presso lo stesso liceo.
De Gaetano, oltre ad insegnare, fin dagli anni Settanta, è un attivo pianista e compositore barese con alle spalle diversi progetti personali da solista e con altri musicisti della nostra città. Dopo aver scoperto all’interno della sua scuola la presenza di un’attiva comunità di studenti artisti, ha deciso di proporre ad un gruppo di loro, tutti musicisti di buon livello, di arrangiare e registrare un proprio brano inedito che parla della crisi identitaria dell’uomo del Terzo Millennio, del declino morale globale, della perdita generalizzata di contatto con la vita reale e con i bisogni primari della gente.
Per uscire da questa “oscurità” serve una nuova luce, una nuova vita, un nuovo dio (inteso come guida capace di catalizzare l’attenzione su valori semplici ma irrinunciabili come l’amore, la solidarietà, l’accoglienza, il mutuo soccorso): in una parola serve una nuova e forte presa di coscienza da parte di tutti.
Quindi un brano non solo di denuncia, ma soprattutto di speranza, di fiducia nella capacità dell’uomo di ritrovare il vero senso della vita.
Gli studenti Nicola Ditolve (chitarra), Simone Trotta (chitarra), Nicola Moretti (chitarra), Flavio Cibelli (basso), Walter Bonfantino (batteria), ricevuto l’input, si sono attivati con entusiasmo: hanno prenotato una sala prove-studio di registrazione scelta da loro (Fucine Musicali, gestita da Michele Colella che è intervenuto nella registrazione suonando le congas), hanno arrangiato in modo professionale il brano che è stato interpretato con personalità dalla cantante Asia Leccese (ex alunna del Socrate). De Gaetano ha supervisionato tutto il percorso mettendoci anche del suo con dei “tappeti” al sintetizzatore.
Per facilitare la diffusione del progetto, docente e studenti hanno pensato di realizzare un videoclip del brano, girato a Bari e interpretato da loro stessi; dietro la videocamera un altro alunno del Socrate, Luciano Cesari, fresco e abile film maker con già all’attivo alcuni corti musicali su artisti baresi. Con lui, al montaggio, Andrea Mattoni.
Il brano sarà visionabile su You Tube, sulla pagina Facebook del collettivo O.S.A. e del collettivo studentesco del Socrate e vuole essere un message in a bottle da lanciare nell’oceano digitale del web.

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: