Un concerto dedicato alla memoria di Gabriella Cipriani

ORCHESTRA SINFONICA DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI BARI

Per Gabriella

Concerto dedicato alla memoria di Gabriella Cipriani

Viola: ANNA SEROVA

Direttore d’orchestra: ROBERTO MOLINELLI

Venerdì 29 maggio alle 20.30, Molfetta 

Chiesa Madonna della Pace

«Per me la Musica è puro godimento del dettaglio, di quella nota piccolissima, brevissima, quasi invisibile che ti fa salire un brivido e che ti fa pensare che vale la pena fare il Musicista. È uno specchio in cui riflettersi e “vedersi” non in carne ed ossa, ma in un’altra materia che i sensi non possono percepire del tutto, ma solo intuire».

[Gabriella, 25 aprile 2014]

Gabriella Cipriani 1Venerdì 29 maggio, alle 20.30, nella Chiesa Madonna della Pace di Molfetta (via XXV Aprile, ingresso libero) prosegue la stagione concertistica dell’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari, in un appuntamento speciale dedicato alla memoria della violinista molfettese Gabriella Cipriani (realizzato col patrocinio del Comune di Molfetta). Sul podio il Maestro Roberto Molinelli, che aprirà il programma con un brano scritto dalla stessa Gabriella Cipriani (insieme ad Alessandro Grasso): Anteros, per orchestra d’archi.

Prestigiosa solista alla viola, Anna Serova, una figura unica nel panorama musicale internazionale. Il resto del programma proporrà musiche di Bruch (Romanza in fa magg. per viola e orchestra op. 85), Hummel (Fantasia in sol min. per viola e orchestra op. 94), Vitali (Ciaccona per viola e orchestra), Molinelli (Musical Suite e Leonard Ouverture).

Questo concerto, così come quello realizzato l’anno scorso con la celebre violinista Francesca Dego e il direttore d’orchestra Vito Clemente, nasce spontaneamente dalla volontà dell’Orchestra e del Maestro Marco Renzi (direttore artistico) di voler ricordare e omaggiare in Musica la loro collega Violinista, oggi diventata Angelo della Musica.

Quest’anno toccherà ad Anna Serova esibirsi in onore di Gabriella, ed è un onore per l’artista, Ambasciatore culturale e commerciale della città di Krasnoyarsk in Italia ed Europa. Anna Serova, inoltre, presta volentieri la sua arte anche per beneficenza. È testimonial di “End Polio Now”, programma del Rotary International che si occupa della vaccinazione contro la poliomelite di tutti i bambini nei Paesi in via di sviluppo (tra i tanti e illustri testimonial anche Bill Gates e il violinista Itzhak Perlman). Sempre dedicati al progetto Polio, Anna Serova ha inciso due CD, utilizzando la preziosa Viola Amati “Stauffer 1615”, di proprietà della “Fondazione Stauffer” e custodita nella Collezione Comunale di Cremona. In uno dei CD è inclusa anche la prima esecuzione in tempi moderni del manoscritto di Bottesini ritrovato nella Biblioteca Statale di Cremona.

Anteros per orchestra d’archi

È un brano scritto da Alessandro Grasso e Gabriella Cipriani ed è la metafora di una storia d’amore tra una chitarra e un violino, che alternandosi e intrecciandosi, si completano a vicenda, come due innamorati. Nella mitologia greca Anteros era la personificazione dell’amore corrisposto. Il mito narra che un giorno Afrodite si lamentò con la Dea Temi del fatto che il piccolo Eros non crescesse, così la saggia Temi le rispose che Eros non sarebbe mai cresciuto finché non avesse avuto l’amore di un fratello. Afrodite si unì ad Ares e generò Anteros e da quel momento i due fratelli crebbero insieme, ma ogni qualvolta Anteros si allontanava da Eros, quest’ultimo ritornava bambino. Questo mito insegna che l’amore (Eros) per crescere ha bisogno di essere corrisposto (Anteros).

Nella versione originale il brano è scritto per chitarra e violino. Per l’occasione, invece, verrà eseguita una trascrizione per orchestra d’archi, scritta per la cerimonia di ultimo saluto a Gabriella.   [Dalle note di sala a cura di Ugo Sbisà]

 

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: