Scoperta una molecola che modifica il DNA. Un passo in avanti nella lotta contro i tumori

genoma

Alcuni ricercatori americani della National Cancer Istitute hanno scoperto un gruppo di 50 proteine in grado di modificare il DNA, accendendo e spegnendo i geni contenuti nel nucleo di una cellula.

Gli scienziati hanno messo a punto una molecola in grado di combattere il cancro. Si tratta di una scoperta incredibile che servirà in futuro come strumento per la diagnosi precoce dei tumori.

Gli scienziati per individuare la molecola hanno dovuto studiare più di 700 proteine contenute nel nucleo della cellula. Lo studio è consistito nello sviluppo di due diversi metodi d’indagine:  l’interferenza dell’Rna con il quale i ricercatori sono stati in grado di spegnere i geni uno a uno bloccando la produzione delle rispettive proteine  e la HIPMap (High-throughput Imaging Position Mapping) per mappare  la posizione dei geni all’interno delle cellule contenute in migliaia di campioni.

Come ha spiegato il dott. Tom Misteli, coordinatore del gruppo di ricerca, lo studio ha permesso di svelare i meccanismi che organizzano il genoma nelle cellule sane e, attraverso la mappatura dei geni, è stato possibile capire la rottura dei cromosomi che sta alla base di patologie neoplastiche.

La mappatura dei geni è stata messa a punto secondo una metodologia 3D che servirà in futuro a diagnosticare prematuramente l’insorgenza dei tumori. In alcune patologie della mammella e della prostata infatti, nelle cellule malate i geni assumono posizioni ben precise.

Una scoperta questa destinata a salvare tantissime vite umane.

Viktor Curci

 

 

 

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: