Sabato 19 e domenica 20 torna “La Puglia nei Castelli”

marmone-schiavarelliSabato 19 e domenica 20 luglio, al Castello Carlo V di Monopoli, la Fondazione Nikolaos, l’onlus da anni impegnata a promuovere e valorizzare l’arte e la cultura, inaugurerà la seconda edizione della rassegna culturale «La Puglia nei Castelli», la serie di manifestazioni che animano l’estate pugliese e diretta artisticamente da Michelangelo Busco: la tappa di Monopoli segue la suggestiva anteprima svoltasi al Castello Normanno-Svevo di Bari lo scorso 7 giugno, e prenderà il via sabato 19 luglio, alle 11, all’interno del Castello Carlo V. Nel pomeriggio, dopo l’apertura del Castello Carlo V, alle 18,30 sarà possibile visitare l’apertura della mostra organizzata da «La Grafite», Scuola Pugliese di Grafica e Fumetto che parteciperà con estemporanee di disegno a cura dei propri docenti e allievi affiancati da autori locali; ci sarà anche un’esposizione di alcuni tra i più importanti autori pugliesi del settore. Sarà presentato anche il nuovo Grafite Contest «La Puglia nei Castelli», concorso per fumettisti con borse di studio per iscriversi alla Scuola, in collaborazione con la Fondazione Nikolaos. Alle 20,30 sarà presentato il libro «Nero di Puglia», a cura di Valentino Colapinto (Ed. Gelsorosso).

Domenica 20 luglio, in Piazza Castello, adiacente al Castello Carlo V di Monopoli, alle 20,30 andrà in scena l’Anonima G.R., guidata da Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli, con «L’Avaro», una straordinaria rilettura della commedia di Molière (lo spettacolo, annunciato per sabato 19 luglio, è stato spostato a domenica 20 per esigenze tecniche); a seguire, all’interno del Castello Carlo V, si esibirà in un recital solistico il pianista Mirko Signorile, con il concerto dal titolo «Soundtrack Cinema», dedicato alla musica per film. Tutte le manifestazioni de «La Puglia nei Castelli» sono a ingresso libero.

Nella riscrittura de «L’Avaro», curata da Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli, si è voluto lasciare inalterata la storia, le ambientazioni e l’epoca, puntando su dialoghi e ritmi scenici dinamici, che più riflettono i nostri tempi, dando allo spettacolo scioltezza e scorrevolezza. La loro comicità si arricchisce di tutti i meccanismi e i contenuti dell’opera di Molière, sempre contemporaneo nel tracciare i caratteri, i vizi e le virtù dei vari personaggi. Nel cast, oltre a Marmone e Schiavarelli, ci sono anche Mimmo Pesole, Antonella Di Noia, Lia Cellamare, Gianni Vezzoso, Massimiliano Mortara.

«I castelli sono luoghi suggestivi – spiega Mirko Signorile -, parlano di un tempo passato e riempiono di bellezza il luogo, la città, la terra dove posano le loro fondamenta. Il cinema ha da sempre fatto tesoro dei castelli, del loro evocare, del loro imperativo esistere. Ed è a questo aspetto che sarà dedicato il concerto «Soundtrack Cinema», un viaggio musicale alla ricerca di colonne sonore che possano portarci in un altro luogo del vivere ed in questo luogo, ci conducano ad un’altra esperienza del tempo. Un percorso che toccherà autori come Morricone («Nuovo Cinema Paradiso»), Nicola Piovani («La vita è bella»), Alex North («Spartacus»), Ryuichi Sakamoto («Furyo»), Michel Legrande («The Thomas Crown Affair»), Gato Barbieri («Ultimo tango a Parigi»), passando per brani originali scritti pensando ad «immagini in movimento».

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: