Rosario de Gaetano e il suo “One Hundred Minutes” alla Libreria Campus a Bari

02Sabato 27 Dicembre presso la Libreria Campus in via Toma, 78 a Bari alle ore 20,00 verrà presentato il disco dal titolo “One Hundred Minutes” del pianista barese Rosario De Gaetano.
L’opera (un’improvvisazione piano solo) è il risultato della performance, tenutasi il 30 Maggio 2014, che ha visto l’autore partecipe, insieme ad altri artisti, del progetto One Hundred Things .com

Durante la serata sarà proiettata l’esibizione, registrata in tale occasione, e sarà possibile acquistare il disco.

“Quando Giuseppe mi ha parlato del suo progetto e del desiderio di inserire la mia performance di piano solo, della durata di 100 minuti senza interruzione, ho dato la mia disponibilità immediata.
L’improvvisazione totale è sempre stata per me una sfida attraente e ho sempre desiderato mettermi alla prova, anche se, già da un bel po’ di tempo, avevo sospeso l’attività di solista. Suonare soli davanti ad un pubblico è come mettersi a nudo: sei lì seduto al pianoforte e ad un certo punto cominci a parlare di te, di ciò che sei stato, di come senti di essere ora, di quello che vorresti fare e diventare domani, delle persone e delle cose che ami, di tutto ciò che hai visto nella tua vita quotidiana, nei tuoi viaggi, nei tuoi sogni. E così, come in un film, attraverso cuore, cervello, dita e mani, le immagini cominciano a scorrere. In quei 100 minuti sono stato risucchiato in una dimensione spazio-tempo nella quale ho provato piacere, dolore, paura, rabbia, solitudine, follia, gioia…e quando mi sono alzato e ho guardato in faccia il pubblico ho sentito le gambe quasi cedermi per l’emozione: ero riuscito a “viaggiare” di nuovo.” (Rosario de Gaetano)

Rosario De Gaetano pur formatosi in un ambiente classico (inizia a studiare pianoforte all’età di 7 anni), a metà degli anni ’70 comincia ad esibirsi in concerti per “piano solo”, sviluppando nel tempo un pianismo contaminato dalla cultura musicale afro-americana e dei popoli del bacino del Mediterraneo, approdando ad uno stile che fonde, armonizzandoli in una visione molto personale, tutti questi elementi. Uno stile eclettico e dall’istintivo tocco musicale che fa di lui un compositore e pianista capace di spaziare dall’improvvisazione più pura, alla sapiente intrusione in panorami più canonici.
Da solista partecipa ad eventi e rassegne musicali locali, nazionali e internazionali; compone musiche originali per spettacoli teatrali, videoclip, musiche d’ambientazione per mostre etc.
Insieme ad altri musicisti baresi, crea o collabora ad alcuni progetti musicali di rilievo; tra gli altri, in ordine temporale, ricordiamo: La Bottega del Signor Oid (progressive band degli anni ’70 in attività fino al 1981), i Funkfulla (funky band degli anni ’80), Addosso Agli Scalini (cult band italiana del panorama “world music” degli anni ’90, con la quale raccoglie consensi nazionali ed internazionali e realizza due dischi e diverse compilations), IAZZOproject -libera associazione di artisti- da lui ideata e fondata nel 2003, (che ha all’attivo un’iniziativa per la pace in Medio-Oriente: “Oltre l’odio” e presenze, a diversi eventi, in “solo” e con formazioni ad hoc).
Attualmente collabora, insieme a Raffaele G. Nicolì, ad un nuovo progetto musicale: NGC 3938.

Antonio Calisi

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: