Rapporto UNICEF: in Grecia in povertà il 25,3% dei bambini.

Drammatici i dati del rapporto «La condizione dei bambini in Grecia 2016 – I bambini a rischio”

poveri_grecia88Il nuovo rapporto annuale UNICEF “La condizione dell’infanzia in Grecia 2016 – I bambini a rischio” conferma il drammatico peggioramento delle condizioni di vita dei bambini in Grecia: la povertà infantile è aumentata – tra il 1995 e il 2015- del 6,3% cioè, in termini assoluti, 122.340 bambini in più si sono confrontati con il rischio di povertà.

Nel 2014 la povertà infantile era al 25,3% con un totale di 424.000 bambini che vivevano in povertà, un aumento di 3 punti percentuali rispetto al 2010 (22,3%).

La spesa mensile media per i consumi, a prezzi costanti, per una famiglia con due bambini è stata nel 2014 di 1.551 €, mentre nel 2010 era di 2.359 €.

Nel 2015 la grave deprivazione materiale nelle famiglie con bambini era al 26,8%. Il livello di deprivazione materiale riflette la debolezza economica nell’acquistare beni ritenuti opportuni o necessari per una vita soddisfacente. Questo indicatore distingue le persone che non possono permettersi l’acquisto di un determinato bene o servizio da quelle che non vogliono o non ne hanno bisogno. La grave deprivazione materiale è intesa come l’incapacità oggettiva delle famiglie di potersi permettere almeno quattro tra nove beni e servizi (quali: affitto, elettricità, acqua, riscaldamento, carne, vacanze, TV, auto, telefono). Il livello di grave deprivazione materiale è peggiorato in modo drammatico per tutte le tipologie familiari dopo gli anni critici 2010 e 2011, raggiungendo il 36,6% nel 2015 tra i genitori single e il 31,3% tra le famiglie numerose (per le quali l’indennità speciale prevista in precedenza è stata sostituita con un sussidio di sicurezza sociale, concesso dopo un rigoroso controllo del reddito).

Sulla base dell’analisi dei dati EUROSTAT, il PIL è diminuito di ¼ dal 2008 fino ad oggi, la disoccupazione è aumentata drammaticamente al 27% (al 50% tra i giovani) e una persona su cinque vive in condizioni di grave deprivazione materiale.

Il Comitato Greco per l’UNICEF ha presentato il rapporto annuale “La condizione dell’infanzia in Grecia 2016 – I bambini a rischio”, elaborato insieme ad un team scientifico guidato dall’Università Democritea di Tracia, che elenca i dati più recenti sul benessere dei bambini oggi in Grecia.
Il rapporto presenta un’indagine teorica ed empirica sulla condizione istituzionale e socio-economica e sulla protezione dei bambini in Grecia, attraverso una prospettiva storica e comparativa.
Dal punto di vista della prospettiva storica, viene analizzato il periodo 1995-2015 basata sui dati di EUROSTAT e ELSTAT.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: