A Pompei riapre la Casa dei Mosaici Geometrici

66_111221043243La Casa dei Mosaici Geometrici a Pompei riapre dopo un lungo restauro. A partire dal 3 dicembre i visitatori saranno accolti con luci natalizie e tanti altri eventi per tutto l’arco del mese.
La grande abitazione, composta di oltre 60 ambienti, per un totale di 3mila metri quadrati, riunisce 2 case preesistenti (fine III-II sec. a.C.) con ingressi ai civici nn. 14 e 16. L’aspetto attuale è successivo al sisma del 62 d.C. Sono state rifatte facciata esterna (opus reticulatum) e pareti della casa al n. 16, che ha assunto funzione principale.
Adagiata sulle pendici Sud-Ovest della città, in posizione panoramica, presenta la successione classica di atrio (tra i più ampi di Pompei), con impluvium quadrato e tablino, da cui s’accedeva al portico e all’ampio peristilio. I pavimenti sono decorati in cocciopesto e da un suggestivo mosaico bianconero a motivi geometrici.
Il restauro ha interessato non solo i mosaici, ma anche le coperture con l’ utilizzo di materiali nuovi come il corean, inventato nel 1967.
Il 2 dicembre il ministro di Beni culturali e Turismo, Dario Franceschini inaugurerà la “Pompei per tutti”, cioè percorsi per i diversamente abili, per famiglie con cpasseggini o per anziani con una deambulazione un po’ incerta.
A conclusione, il 23 dicembre, l’ultima inaugurazione del 2016: la Casa di Sirico. Si prevede la consegna dell’articolata rete viaria degli Scavi, in questo modo tutta Pompei sarà interamente percorribile.
Un’occasione per riscoprire il nostro passato con la possibilità di vivere in prima persona gli ambienti dei nostri avi e ammirare la bellezza dell’arte nella sua perfezione geometrica.

Martina Ragone

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: