Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

Perché oggi va di moda bestemmiare tra i ragazzini?

Antonio Calisi 28 ottobre 2017 Commenti disabilitati su Perché oggi va di moda bestemmiare tra i ragazzini?
Perché oggi va di moda bestemmiare tra i ragazzini?

Un tempo proibita, ora la bestemmia si è diffusa e l’utenza di chi si cimenta in questa pratica linguistica è aumentata. Un comportamento di cui certo non si può essere orgogliosi.

In Italia un po’ tutte le fasce sociali arricchiscono le loro conversazioni con bestemmie, mentre l’imprecazione è completamente ignota negli altri paesi europei.

Mi capita sempre più spesso di sentire in pubblico, gruppi di ragazzi 15enni accesi bestemmiatori dove nelle loro chiacchierate ficcano un’espressione irriverente nei confronti di Dio, una dopo l’altra in quei dialoghi che già di per sé la dicono lunga sulla qualità intellettuale dei loro discorsi.

Resto sconcertato, non certo per le bestemmie, ma per chi le proferisce: ragazzini dal viso d’angelo con abiti firmati che avrebbero vinto molti tornei di bestemmia concorrendo contro i più incalliti scaricatori di porto, prototipo del bestemmiatore, battendo senza problemi le loro abilità linguistiche.

Cerco di capire se esiste un rapporto tra forma (ragazzi ben vestiti, puliti e ordinati) e sostanza (il contenuto linguistico) e concludo che forse non c’è più un nesso immediato.

Domandando il perché ai giovani che ogni giorno incontro e mi è stato spiegato che l’ingiuria verso Dio viene usata dai ragazzi come rafforzativo del pensiero, oppure perché che lo si fa “per sport”. Ormai infilare un’espressione offensiva contro il Signore, in un semplice discorso è praticamente normale, i ragazzi non sanno nemmeno il vero significato, la dicono solo per sentirsi più grandi, per il semplice motivo che li fa sembrare “fighetti” pensando di “far colpo” sugli altri. Il problema è che chi le dice ne va fiero e crede in questo modo di fare bella figura. Si bestemmia perché lo fanno tutti. Tutti banali, tutti uguali.

Se io a quell’età avessi detto una semplice parolaccia davanti ai miei genitori, mi avrebbero dato un paio di ceffoni.

Probabilmente un domani passerà anche questa moda.

Antonio Calisi

Comments are closed.