Papa Francesco: “Il terrorismo è una follia, sa soltanto uccidere”

Atentado_AMIACittà del Vaticano, 19 luglio 2014 (VIS). Venerdì 18 luglio, nel ventesimo anniversario dell’attentato contro la sede dell’Amia (Associación Mutual Israelita Argentina), a Buenos Aires (18 luglio 1994), che causò 85 vittime ed oltre 200 feriti, il Santo Padre ha indirizzato un video-messaggio alla comunità israelita argentina per esprimere la sua vicinanza a tutti i familiari delle vittime.

“Il terrorismo è una follia. – afferma Papa Francesco – Il terrorismo sa soltanto uccidere, non sa costruire, distrugge. Sono vicino a tutti coloro che hanno avuto le vite stroncate, le speranze distrutte, rovinate. (…) Buenos Aires è una città che ha bisogno di piangere, che ancora non ha pianto abbastanza. A rischio di cadere in un luogo comune, lo ripeto: abbiamo bisogno di piangere. Siamo molto inclini ad archiviare le cose, a non farci carico delle storie, delle sofferenze, delle cose che potevano essere belle e non lo sono state. Per questo ci costa tanto intraprendere la strada della giustizia, per affrontare i danni che tale tragedia ha inflitto alla società. Con la mia vicinanza e la mia preghiera per tutte le vittime, oggi esprimo anche l’aspirazione alla giustizia. Si faccia giustizia. Che Dio benedica tutti, le istituzioni e le famiglie. E che Dio conceda la pace a quanti morirono in questo atto di follia”.

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

Un pensiero riguardo “Papa Francesco: “Il terrorismo è una follia, sa soltanto uccidere”

  • 25 Luglio 2014 in 20:29
    Permalink

    molto bello!

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: