Papa Francesco: “Non perdiamo la fiducia nella famiglia!”

papa-famiglia

La famiglia è il luogo in cui ogni individuo si santifica, in cui si ama e si perdona, si vivono momenti di gioia e di difficoltà. La famiglia è il luogo del pellegrinaggio quotidiano, come quello compiuto da Maria e Giuseppe in viaggio verso Gerusalemme.

Dopo l’Angelus di ieri il Papa torna a parlare di perdono e dice:  “Il perdono è l’essenza dell’amore che sa comprendere lo sbaglio e porvi rimedio. Poveri noi se Dio non ci perdonasse!”.

Secondo il Papa la famiglia cristiana è il luogo “privilegiato in cui si sperimenta la gioia del perdono”, ci si educa a perdonare perché si “è certi di essere capiti e sostenuti nonostante gli sbagli che si possono compiere”.

E’ chiaro e deciso il messaggio del Santo Padre quando esclama a gran voce: “Non perdiamo la fiducia nella famiglia!”, in cui  “è bello aprire sempre il cuore gli uni agli altri, senza nascondere nulla”.

Il Papa prende spunto dalle letture di oggi per spiegare il senso del pellegrinaggio. Due famiglie compiono il loro pellegrinaggio verso la casa di Dio:  Elkana e Anna che portano il figlio Samuele al tempio di Silo e lo consacrano al Signore e Giuseppe e Maria, che, per la festa di Pasqua, si fanno pellegrini a Gerusalemme insieme con Gesù.

 

Ma il pellegrinaggio – sostiene il Papa – non è solo quello verso i luoghi cari della pietà popolare, ma quello affrontato dalle tante “mamme e papà che portano i loro figli alla casa del Signore per santificare la festa con la preghiera”.

C’è poi il pellegrinaggio della vita: “Come è importante per le nostre famiglie – dice il Santo Padre – camminare insieme e avere una stessa meta da raggiungere! Sappiamo che abbiamo un percorso comune da compiere; una strada dove incontriamo difficoltà ma anche momenti di gioia e di consolazione.”

Parlando del ruolo educativo della famiglia il Papa dice: “Quanto ci fa bene pensare che Maria e Giuseppe hanno insegnato a Gesù a recitare le preghiere!”. Il Santo Padre sottolinea il “grande ruolo formativo che la famiglia possiede: “l’importanza di gesti semplici come benedire i propri figli all’inizio della giornata e alla sua conclusione e la preghiera prima dei pasti”.

Benedire i propri figli, dice Papa Francesco “è forse la preghiera più semplice dei genitori nei confronti dei loro figli. Benedirli, significa affidarli al Signore, perché sia Lui la loro protezione e il sostegno nei vari momenti della giornata”.

“Dove c’è amore, lì c’è anche comprensione e perdono. Affido a tutte voi, care famiglie, questo pellegrinaggio domestico, questa missione così importante, di cui il mondo e la Chiesa hanno più che mai bisogno”. Questo è stato  il messaggio conclusivo di Papa Francesco.

Antonio Curci

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Antonio Curci

Antonio Curci

Direttore Responsabile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: