NEB.SOC, un’esperienza di inclusione alla Sala Consiliare della Città Metropolitana

aiuto_sostegno

Contrasto alla povertà e alla discriminazione sociale attraverso un programma sperimentale di cooperazione tra Bari e Patrasso. Si tratta del progetto NEB.SOC. (Neighborhood Social Planning and Development), finanziato dal Programma Grecia-Italia 2007-2013, i cui risultati saranno presentati domani, martedì 10 novembre, nella Sala consiliare della Città Metropolitana. Tra i partner, insieme al Comune di Bari, l’Istituto di ricerca Sociale ed Economica della Puglia (IPRES), il Comune di Patrasso e l’Agenzia di Sviluppo Sociale di Patrasso (Kodip).

Una giornata di studio e analisi, dunque, su quanto è stato realizzato con il progetto NEB.SOC. sui temi della lotta alla discriminazione sociale dei soggetti a rischio povertà, nonché sulle iniziative e gli interventi che le amministrazioni locali e nazionali metteranno in atto, utilizzando i Fondi strutturali, in linea con la strategia Europa 2020.

Alle ore 9.30 i saluti istituzionali saranno affidati all’assessore alla Formazione della Regione Puglia, Sebastiano Leo, all’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Bari, Paola Romano, al presidente dell’Ipres, Vito Sandro Leccese, e al vice presidente di Kodip, Eleni Birli.

A seguire l’intervento sulla “Cooperazione territoriale Europea: il Programma Grecia Italia 2014-2020” del dirigente del Settore Mediterraneo della Regione Puglia, Bernardo Notarangelo. Racconteranno i dettagli del progetto i referenti dei partner di NEB.SOC: la dirigente della ripartizione Politiche giovanili del Comune di Bari Luciana Cazzolla, Gianfranco Gadaleta dell’Ipres, Vasileios Papaioannou per il Comune di Patrasso e Amalia Traka dell’agenzia greca Kodip.

A partire dalle ore 12.00 la tavola rotonda, moderata dall’assessora Romano, sul ruolo delle amministrazioni locali e sugli strumenti a loro disposizione per contrastare la povertà. Interverranno, tra gli altri, l’assessora al Welfare, Francesca Bottalico, il funzionario del Comune di Bari responsabile delle azioni di inclusione lavorativa, Franco Lacarra, il componente del gruppo di lavoro PON METRO, Luigi Ranieri, il docente universitario e coordinatore del corso in Economia e Commercio, Vito Peragine, e la dirigente regionale del Servizio Politiche per il Lavoro, Francesca Abbrescia.

Le conclusioni dei lavori saranno affidate all’assessore regionale al Welfare, Salvatore Negro.

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: