Mozart in Jazz ad Adelfia (BA)

118601Domenica 26 ottobre, nell’auditorium biblioteca comunale “Antonio Cafaro” di Adelfia alle ore 19.00, il coro Armonia dell’Ateneo barese diretto dal professore Sergio Lella si è esibito sulla base di una rielaborazione jazz del “Requiem” in re minore di Mozart in occasione del Premio Nazionale della letteratura della città di Adelfia. Il rifacimento è stato curato dal pianista Michele Campobasso con l’ intervento di due cantanti specializzate in canto barocco e lirico, Giovanna Carone e Rossella Racanelli, quest’ultima specializzata anche in canto jazz.
Prima dell’esibizione, in presentazione della serata, il sindaco di Adelfia Antonacci ha sottolineato il valore della lettura come qualità , capacità di formazione delle conoscenze umane e del tessuto sociale, supportato dal bisogno di una giuria popolare e dal percorso all’ interno delle scuole. Successivamente l’ assessore Ferrante ha spiegato il valore del nuovo logo del premio nazionale nato 32 anni fa ad opera del comitato feste patronali “San Trifone”, come unione tra la cultura popolare e la cultura “aristocratica” delle lettere. L’ assessore ha concluso esaltando la cultura come strumento sociale e fattore di crescita della civiltà prima di far intervenire il direttore del coro Sergio Lella che ha brevemente spiegato al pubblico lo scopo della rappresentazione del “Requiem”. Come i musicisti del 1600 e 1900 riproponevano temi rivisitando i classici, così il coro Armonia propone una rielaborazione del classico più conosciuto al mondo: il “Requiem”.
L’ esibizione è durata circa 60 minuti e il coro ha alternato momenti di canto barocco, lirico e jazz scanditi dalle varie parti della messa: Introitus, Kyrie, Sequentia, Offertorium, Sanctus, Benedictus, Agnus dei e Communio, suscitando l’ entusiasmo del pubblico per un rifacimento originale e innovativo.

Martina Ragone

© Riproduzione Riservata
Antonio Calisi

Antonio Calisi

Direttore Editoriale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: