Bookmaker artbetting.co.uk - Bet365 review by ArtBetting.co.uk

Bookmaker artbetting.gr - Bet365 review by ArtBetting.gr

Germany bookmaker bet365 review by ArtBetting.de

Premium bigtheme.net by bigtheme.org

Metastasi ossee: un importante contributo arriva anche da Bari

Francesca Morga 27 marzo 2017 Commenti disabilitati su Metastasi ossee: un importante contributo arriva anche da Bari
Metastasi ossee: un importante contributo arriva anche da Bari

Il gruppo di ricerca Fondazione Ricerca Molinette, di cui la dottoressa Roato fa parte, nasce nel 2002 per studiare i meccanismi delle metastasi ossee nei tumori solidi. Negli ultimi 15 anni, la ricerca si è molto concentrata sullo studio delle metastasi ossee, perché coi miglioramenti dati dalla diagnosi precoce e dalle terapie, alcuni tumori sono diventati “patologie croniche”, con una probabilità maggiore di sviluppare lesioni secondarie nel corso del tempo. Infatti, lo scheletro risulta coinvolto in circa il 70% dei tumori mammario e prostatico, e nel 20-30% dei tumori polmonari e renali.

Le metastasi ossee possono svilupparsi a distanza di anni (anche dieci) con serie complicazioni, tra le quali fratture patologiche e compressioni midollari. La prognosi di pazienti con metastasi ossee è quasi sempre negativa, pertanto inizia a farsi strada l’idea di una possibile terapia preventiva.

Questo gruppo di ricerca lavora principalmente con i campioni di sangue dei pazienti oncologici,conducendo un approfondito studio sull’eventuale sviluppo di una lesione prima ancora che questa sia visibile a livello diagnostico;il problema risiede nel fatto che molto spesso le metastasi si manifestano anni dopo la fine del percorso di follow up, per cui i pazienti “sfuggono” al monitoraggio.

Inoltre, uno dei problemi principali sono i tempi burocratici- amministrativi:  capita di fare un ordine di materiali indispensabili per le indagini di laboratorio, e di averlo bloccato per mesi solo per questioni logistiche, e questo provoca perdita di tempo prezioso. Per questo, disporre di fondi presso un ente autonomo come la Fondazione Ricerca Molinette garantisce quell’autonomia e quell’efficienza necessarie per lavorare in modo efficace, ottimizzando i tempi.

Il gruppo di ricerca, che comprende anche il Dr. Ferracini e la Dr.ssa Belisario è uno dei pochi in Italia ad occuparsi di metastasi ossee, pertanto si avvale di collaborazioni con altri gruppi, in particolare con quello della Prof.ssa Grano, dell’Università di Bari, operante nel Dipartimento di Istologia e Anatomia Umana del Policlinico. Si auspica,però, di riuscire ad ottenere sempre più fondi, anche statali, per aumentare le conoscenze in questo settore e quindi apportare benefici alla vita dei pazienti tumorali.

Francesca Morga

Comments are closed.