Il messaggio del card. Tauran: “Verso un’autentica fraternità fra cristiani e musulmani”

ramadanIl Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso ha reso pubblico il messaggio per la fine del Ramadan. Nel messaggio il card. Tauran, presidente del Pontificio Consiglio, ha ricordato le attenzioni che il Santo Padre ha da sempre mostrato nei confronti dei musulmani, firmando di suo pugno lo scorso anno il Messaggio in occasione dell’Id al-Fitr e citandoli in un’altra occasione come “nostri fratelli”.

“Cristiani e musulmani sono – afferma il porporato – fratelli e sorelle dell’unica famiglia umana, creata dall’unico Dio”.

Il messaggio è raffinato nella forma, pur riconoscendo le inevitabili differenze tra le due fedi, pone l’accento sull'”importanza della promozione di un dialogo fruttuoso basato sul reciproco rispetto ed amicizia”.

Il cardinal Tauran chiede che cristiani e musulmani si rafforzino in sentimenti di fraternità e si impegnino a “lavorare insieme per la giustizia, la pace e il rispetto dei diritti e della dignità della persona”.

Lo sguardo del Pontificio Consiglio abbraccia le grandi tematiche che oggi interessano tutto il pianeta, che sono anche le grandi sfide per un riscatto dell’umanità: le minacce all’ambiente, la crisi dell’economia globale e gli alti livelli di disoccupazione specialmente tra i giovani.

Il cardinale auspica altresì un costante lavoro insieme “per costruire ponti di pace e promuovere la riconciliazione specialmente nelle aree in cui musulmani e cristiani subiscono insieme l’orrore della guerra”.

Con Papa Francesco, conclude il messaggio, “vi rivolgiamo i nostri cordiali auguri di una gioiosa festa e di una vita di prosperità nella pace”.

Maria Raspatelli

© Riproduzione Riservata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: